Original qstring:  | /dl/rainews/articoli/mes-centeno-conte-politica-europe-ue-eurogruppo-bruxelles-a0f87d8a-fb7e-4f5a-9e37-c9bfd840372c.html | rainews/live/ | true
POLITICA

Botta e risposta tra presidente Eurogruppo e premier Conte

Bruxelles, Mes: il presidente Centeno chiede di fare presto, l'Italia prende tempo

Il presidente dell'Eurogruppo, Mario Centeno, si aspetta che la ratifica della riforma del Mes avvenga "all'inizio del prossimo anno". E' "importante per ogni Paese e per l'Eurozona" nel suo complesso, ha detto entrando al'Eurosummit. "L'approccio è equilibrato per rendere più sicuri tutti i nostri debiti e rafforzare il ruolo del Mes come scudo per le crisi che non eravamo preparati ad affrontare alcuni anni fa".

Mario Centeno
Condividi
Botta e risposta, a margine del Consiglio Europeo e dell'Eurosummit a Bruxelles, tra il presidente dell'Eurogruppo, Mario Centeno, che prevede l'adozione del Meccanismo Europeo di Stabilità (Mes) a inizio anno e il presidente del Consiglio, Giuseppe Conte, che invita a aspettare ancora per dare una data.

Centeno: "Riforma a inizio 2020"
Sulla riforma del Meccanismo Europeo di Stabilità "ora sono in sospeso questioni giuridiche minori, ma il dibattito continua a livello nazionale. Dobbiamo aspettare che si concludano le procedure nazionali e contiamo di chiudere il file il prima possibile, all'inizio dell'anno prossimo". A chi chiede a Centeno per quale motivo paesi del Sud Europa come Italia e Portogallo dovrebbero ratificare una riforma che sembra riflettere in misura maggiore le preoccupazioni dei Paesi nordici, risponde rimarcando che "tutti i dossier sono stati affrontati con un obiettivo, quello di fare progressi nell'integrazione europea, di preservare la stabilità finanziaria e di permettere a tutte le economie di crescere più velocemente, che in fin dei conti è ciò che vogliamo per tutti i nostri cittadini". La riforma del "Meccanismo Europeo di Stabilità, a questo riguardo - continua Centeno - non è diversa: ha un approccio abbastanza equilibrato per rendere tutti i nostri debiti più sicuri e rafforzare il ruolo dell'Esm (il Mes) come una barriera contro il contagio nelle crisi che alcuni anni fa non eravamo pronti ad affrontare. Penso che sia piuttosto importante per tutti i paesi". 

Conte: "Dobbiamo coinvolgere il Parlamento"
Arrivando al palazzo del Consiglio europeo per la seconda giornata del vertice Ue, in cui si discuterà anche dell'Unione monetaria, Conte ha risposto ai giornalisti che gli chiedevano se fosse d'accordo con il presidente dell'Eurogruppo: "Rispetto le aspettative di Centeno, ma ovviamente poi a condividere i risultati, e a sottoscriverli, è ciascuno Stato membro, nell'ambito delle sue prerogative. Nel caso poi del governo italiano - ha ricordato il premier -, l'ho sempre dichiarato: sarà ampiamente coinvolto il Parlamento. Quindi aspettiamo a dare una data, assolutamente".
Condividi