Original qstring:  | /dl/rainews/articoli/michael-kors-rileva-versace-1-83-miliardi-euro-620cb889-f106-4dae-91e7-f4f1ebf4feb8.html | rainews/live/ | (none)
ECONOMIA

Accordo definitivo

Michael Kors rileva il 100% di Versace per 1,83 miliardi di euro

Condividi
Michael Kors ha annunciato di avere siglato un accordo definitivo per rilevare il 100% di Gianni Versace per un valore di impresa totale di 1,83 miliardi di euro, ovvero circa 2,12 miliardi di dollari. Kors, che un anno fa ha rilevato Jimmy Choo per 1,2 miliardi di dollari, ha fatto il bis con la griffe fondata alla fine degli anni Settanta da Gianni Versace. Il designer americano un anno fa aveva comprato per quasi 900 milioni di sterline (circa 1 miliardo di euro ai cambi dell'epoca) il produttore di scarpe Jimmy Choo. In questi mesi molti hanno studiato il dossier Versace, in primo luogo i grandi colossi del lusso francese, ad esempio la Kering di François Henri Pinault, ma i contatti non avevano portato a nulla di concreto.

Versace, alla guida resterà il Ceo Akeroyd
L'acquisizione di Versace è "una pietra miliare" per il Gruppo e "riteniamo che la forza dei marchi Michael Kors e Jimmy Choo" oltre all'ingresso di Versace ci mettano nella posizione di avere anni di crescita di fatturato e utili". Lo ha detto John D.Idol, presidente e Ceo di Michael Kors. "Il management di Versace continuerà a essere guidato dal Ceo Jonathan Akeroyd, che è stato un partner strumentale di Donatella nel promuovere la crescita e il successo di Versace in tutto il mondo", ha aggiunto Idol.

AD Kors: Donatella resterà direttore creativo
Dopo l'acquisizione di Kors, Donatella Versace resterà direttore creativo del gruppo. Lo ha annunciato John D. Idol, Chairman and Chief Executive Officer di Michael Kors Holdings. "Lo stile iconico di Donatella è al centro dell'estetica del design di Versace. Lei continuerà a guidare la visione creativa dell'azienda. Sono entusiasta di avere l'opportunità di lavorare con Donatella sul prossimo capitolo di crescita di Versace", ha detto.

Donatella: con Kors esprimerà potenziale 
"Santo, Allegra e io siamo consapevoli che questo prossimo passo consentirà a Versace di raggiungere il suo pieno potenziale". "Siamo tutti molto eccitati di unirci al gruppo guidato da John Idol, che ho sempre ammirato come un leader visionario ma anche forte e appassionato. Riteniamo che essere parte di questo gruppo sia essenziale per il successo nel lungo termine di Versace". Così Donatella Versace commenta la cessione dell'azienda a Michael Kors, rinominata Capri Holdings. "Questo è un momento molto eccitante per Versace. Sono passati più di vent'anni da quando ho preso in mano la società insieme a mio fratello Santo e mia figlia Allegra. Sono orgogliosa che Versace resti molto forte sia nel fashion che nella cultura moderna", afferma Donatella. "Versace - aggiunge - non è solo sinonimo del suo stile iconico e inimitabile, ma anche dell'essere inclusivi e di abbracciare la diversità, come pure di permettere alle persone di esprimere loro stesse". Affermando che la cessione è la strada giusta per Versace, Donatella assicura che "la mia passione non è mai stata più forte. Questo è un tempo perfetto per la nostra società, che mette la creatività e l'innovazione al centro di tutte le sue azioni, per crescere".
Condividi