Original qstring:  | /dl/rainews/articoli/migranti-conte-ue-si-faccia-carico-sbarchi-in-italia-10b34948-91dc-4921-b86d-6e2718f11f49.html | rainews/live/ | (none)
POLITICA

Messaggio del premier sui social network

Migranti, Conte: la Ue si faccia carico degli sbarchi in Italia

"Noi rispettiamo impegni ma chiediamo reciprocità ai Paesi Ue"

Condividi
"L'Italia rispetta gli impegni e le regole ma chiede reciprocità: ed è per questa ragione che ho sollecitato il commissario Avramopoulos affinché si faccia carico anche della redistribuzione dei migranti che sono sbarcati recentemente a Pozzallo a Catania, e che non sono stati ancora ricollocati".

Lo afferma il premier Giuseppe Conte in un video su Facebook. "Vogliamo che anche gli altri Stati Ue si facciano carico e diano seguito agli impegni assunti. L'Italia è coerente, continuerà a contrastare il traffico illecito di vite umane e a tutelare gli interessi degli italiani".

Il video del premier Conte su Fb
 

Conte: linea governo non cambia su immigrazione
"Come sapete - ha inoltre detto Conte - la chiesa Valdese ha dato la disponibilità ad accogliere le famiglie, bambini, nuclei familiari, poco più di 10 persone, che verranno da loro ospitati, a loro cura, senza oneri a carico dello Stato italiano. Cosa significa tutto questo: la linea in materia di politica d'immigrazione del governo italiano è cambiata? Assolutamente no. Su questo il governo è compatto, il governo assolutamente non cambia idea sul fatto che occorre una linea di rigore". 

Avramopoulos lunedì a Roma
Mentre sta per cominciare, a Bucarest, la cerimonia per l'inaugurazione della presidenza di turno rumena del Consiglio Ue, in presenza dell'intera Commissione europea, trapela la notizia che il commissario Ue agli Affari interni e Immigrazione, Dimitris Avramopoulos, si prepara a incontrare il vicepremier e ministro dell'Interno Matteo Salvini lunedì a Roma. In agenda, a quanto si apprende, c'è la questione degli sbarchi di migranti soccorsi in mare, in modo da non essere ogni volta sorpresi da ogni nuova crisi, come nel recente caso delle navi Sea Watch e Sea Eye.

L'incontro, che è in preparazione e che potrebbe coinvolgere anche il primo ministro, Giuseppe Conte, se disponibile, mira a offrire aiuto e spiegazioni agli interlocutori italiani per trovare una soluzione.

Come ha annunciato durante una conferenza stampa ieri, a Bruxelles, Avramopoulos pensa di proporre una "soluzione ad hoc temporanea" che, a quanto si apprende, sarebbe in linea con le linee guida decise dal Consiglio europeo dello scorso giugno, e questo in parallelo alla continuazione dei negoziati per cercare di sbloccare la riforma del sistema Ue dell'asilo di Dublino. Questa soluzione temporanea dovrebbe essere preparata in tempo per il prossimo Consiglio Ue dei ministri degli Affari interni e di Giustizia.

Salvini a Porta a Porta: da Conte no sgarbo, ma chiedo rispetto
E il ministro Salvini, registrando la puntata di questa sera di Porta a Porta ha commentato l'iniziativa del premier sui migranti della Sea Watch: "Non l'ho ritenuto uno sgarbo. Lui prova ad andare d'accordo con tutti, se dovessi andare d'accordo con tutti non farei nemmeno la metà di quello che sto facendo. Rispetto il lavoro degli altri, e chiedo che gli altri rispettino il mio lavoro". 
Condividi