MONDO

Emergenza Mediterraneo

Migranti, 2500 soccorsi nel week end. Sbarchi a Lampedusa, Catania, Palermo: a bordo anche cadaveri

Negli ultimi due giorni dodici diverse operazioni di salvataggio

Condividi
Nello scorso fine settimana, oltre 2500 profughi sono stati salvati nel Mediterraneo in una dozzina di operazioni. Gli sbarchi oggi a Palermo, Augusta, Catania e Reggio Calabria. Lo fa sapere l'UNHCR su Twitter. 

In 356 arrivati a Catania, su nave anche 8 salme
Una nave militare svedese dell'assetto Frontex con a bordo 356 migranti e otto salme, recuperati in operazioni di soccorso nel Mare Mediterraneo, è arrivata nel porto di Catania. Secondo le prime informazioni le vittime sarebbero sei donne e due uomini. Sono in corso le operazioni di sbarco e trasferimento in altre regioni d'Italia. La squadra mobile della polizia di Stato ha avviato le indagini per identificare eventuali scafisti e dinamica e causa della morte degli otto migranti. La Procura di Catania ha aperto un'inchiesta. 

A Palermo sbarcati 724 migranti soccorsi da una nave di MSF
Dalla nave "Vos Prudence" di Medici Senza Frontiere sono sbarcate 724 profughi, tra cui donne e bambini salvate nei giorni scorsi nel Mediterraneo. A bordo anche la salma di un migrante morto. Le operazioni di sbarco sono state compiute al Molo Quattro Venti.  Nello specifico si tratta di 596 uomini, 89 donne di cui 30 in gravidanza e 53 minori non accompagnati. Sono del Bangladesh, del Burkina Faso, Benin, Camerun, Egitto, Gambia, Ghana, Guinea, Kenya, Liberia, Libia, Mali, Marocco, Nigeria, Niger, Pakistan, Senegal, Sudan e Siria. Ad accogliere i migranti era la task force coordinata dalla Prefettura di Palermo. Nella banchina ci sono anche i volontari della Croce Rossa e della Caritas. Sono stati visitati dai medici dell'Asp.

A Lampedusa, arrivati in 102 su motovedetta
Sulla più grande delle isole delle Pelagie sono arrivati 102 migranti che erano stati soccorsi da una motovedetta della Capitaneria di Porto. Tra le persone in attesa, sulla banchina del molo commerciale, anche il dottore Pietro Bartolo coadiuvato da personale della Misericordia e della Croce rossa, le due associazioni che gestiscono il centro di accoglienza di Lampedusa, dove ci sono poco più di duecento migranti in attesa di essere trasferiti. 

A Reggio Calabria nave Phoenix con 346 persone a bordo
​Al porto di Reggio Calabria è invece arrivata la nave "Phoenix" della ong MOAS, con 346 persone a bordo e la salma di un uomo. 



 
Condividi