Original qstring:  | /dl/rainews/articoli/ministro-tria-question-time-camera-prematuro-esprimersi-su-manovra-correttiva-98c4f5e1-485a-4a17-a41b-44cb18a509da.html | rainews/live/ | true
POLITICA

"Il Def presentato entro il 10 aprile"

Il Ministro Tria al question time alla Camera: “Prematuro esprimersi su manovra correttiva”

Salvini: manovra bis? Stiamo parlando del nulla. Juncker: Salvini non è il ministro delle Finanze

Condividi
''Risulta alquanto prematuro esprimersi in tal senso''. Lo afferma il ministro dell'Economia, Giovanni Tria, intervenendo al question time alla Camera, in merito all'ipotesi di una manovra correttiva.
 


Def entro il 10 aprile
Rispondendo a un'interrogazione di Leu il ministro Tria ha reso noto che "il documento di economia e finanza verrà presentato secondo i termini di legge", vale a dire entro il 10 aprile.
 
"Certamente nel prossimo Def si aggiorneranno le previsioni economiche: l'aggiornamento porterà a una valutazione e alla verifica dei saldi che saranno oggetto del confronto con l'Unione europea", ha aggiunto il ministro Tria.

"Sono state accantonate e rese indisponibili" risorse "per due miliardi di euro. Qualora dal monitoraggio dell'andamento dei conti pubblici si mostrasse coerente con gli obiettivi programmatici, al netto di maggiori entrate e dismissioni, gli accantonamenti con delibera del consiglio dei ministri, su proposta del ministro dell'economia, possono essere resi disponibili. Questi margini di riserva appaiono più che sufficienti", ha concluso Tria. 

Salvini: manovra bis? Stiamo parlando del nulla
"Stiamo parlando del nulla, abbiamo votato meno di due mesi fa la manovra economica, aspettiamo di vedere gli effetti nei prossimi mesi. i problemi economici sono a livello continentale, non sarà un periodo facile. Commentare i dati a febbraio mi sembra quantomeno bizzarro",  dice il vicepremier e ministro dell'Interno Matteo Salvini a 'Radio anch'io' su Radio1.

Juncker: Salvini non è ministro Finanze
Il vicepremier Matteo Salvini "non è il ministro delle finanze". Questa la risposta del presidente della Commissione europea, Jean-Claude Juncker, ai cronisti che gli chiedevano se Salvini fosse troppo ottimista nel ritenere che non sia necessaria una manovra aggiuntiva. 
Condividi