Original qstring:  | /dl/rainews/articoli/molestie-sessuali-Schneiderman-procuratore-new-york-weinstein-si-di-mette-bd354c8d-9054-4a62-a6ca-2e2f343ea5dd.html | rainews/live/ | (none)
MONDO

Molestie sessuali, si dimette il procuratore generale di New York Schneiderman: accusò Weinstein

Il procuratore ammette soltanto "giochi di ruolo con donne consenzienti" 

Condividi
Eric T. Schneiderman, procuratore generale democratico di New York, accusato di molestie sessuali da almeno 4 donne, ha rassegnato le dimissioni che saranno effettive da oggi. "Serie accuse, che io respingo con forza, sono state rivolte contro di me - ha affermato Schneiderman in un nota - sebbene non siano collegate alla mia condotta professionale...mi impedirebbero di guidare il lavoro dell'ufficio in questo momento critico".  

Il procuratore ha ammesso di aver intrattenuto con le donne che lo accusano "giochi di ruolo e altre attività sessuali consensuali", ma specificando che in nessun caso si sarebbe trattato di abuso o violenza sessuale. Oppositore convinto del presidente americano Donald Trump, il procuratore aveva preso parte al movimento #MeToo facendo causa per violazione dei diritti civili, discriminazione e abusi sessuali alla Weinstein Company, la compagnia di produzioni cinematografiche con sede a New York a cui faceva capo l'ex re dei produttori di Hollywood Harvey Weinstein che ha dato il via allo scandalo sulle molestie.
Condividi