Original qstring:  | /dl/rainews/articoli/mondiali-calcio-russia-kazan-belgio-brasile-quarti-63ddd586-6784-4646-9575-1fd709cad2c5.html | rainews/live/ | (none)
SPORT

Quarti di finale

Mondiali: impresa del Belgio, battuto 2-1 il Brasile

I 'Diavoli rossi' eliminano i grandi favoriti brasiliani e volano per la seconda volta nella loro storia in semifinale di un campionato mondiale. Prossimo appuntamento contro la Francia (martedì prossimo a San Pietroburgo, inizio alle ore 20)

Condividi
di Claudio Presutti Impresa del Belgio che elimina la grande favorita Brasile (a Kazan finisce 2-1) e vola per la seconda volta nella sua storia in semifinale di un Mondiale. Ora i ‘Diavoli rossi’ se la vedranno con la Francia (martedì prossimo a San Pietroburgo, inizio ore 20 ).

Nel Brasile di Tite torna dopo i problemi fisici Marcelo (Filipe Luis in panchina), verdeoro con il solito 4-2-3-1 (Alisson;  Fagner, Miranda, Thiago Silva, Marcelo; Paulinho, Fernandinho; Willian, Coutinho, Neymar; Gabriel Jesus). Il Belgio del ct. Roberto Martinez lascia in panchina Mertens e si affida al 3-4-3 (Courtois; Alderweireld, Kompany, Vertonghen; Meunier, Fellaini, Witsel, Chadli ; Lukaku, E.Hazard ).

Il primo lampo è del Brasile che su calcio d’angolo di Neymar, colpisce il palo con Thiago Silva che da buona posizione non riesce a deviare come dovrebbe e il pallone finisce lentamente sul legno (8’). Al 10’ verdeoro ancora pericolosi, ma prima Gabriel Jesus, poi Paulinho non trovano la porta. Il match si sblocca al 13’: corner di Chadli, il pallone viene deviato da Fernandinho nella sua porta, niente da fare per Alisson: è l’1-0. Il Brasile reagisce e si butta in avanti a caccia del pari, ma così facendo lascia tanto spazio alle veloci ripartenze dei belgi. Al 19’ l’ex Inter Coutinho ci prova con una botta da fuori, ma Courtois c’è. Hazard e Lukaku tengono in apprensione l’intera difesa dei sudamericani. Il fantasista del Chelsea al 20’ viene fermato in corner dopo una bella azione personale al 22’. Marcelo ci prova da fuori, ma il tiro è centrale e Courtois respinge (26’).   Confusi attacchi dei brasiliani, di contro i ‘Diavoli rossi’ quando ripartono fanno paura. E al 31’ in contropiede si scatena ancora Lukaku, aprtura precisa per De Bruyne che stoppa e batte ancora Alisson con un destro imparabile. Belgio sul 2-0. Il Brasile non ci sta. Ci provano Gabriel Jesus (di testa alto da buona posizione al 36’), Marcelo con un’incursione delle sue in area (37’) e Coutinho con tiro a giro (respinge Courtois al 38’).    Punizione insidiosa di De Bruyne, Alisson manda in angolo. Sul cui sviluppo Kompany di tacco impegna ancora il portiere della Roma (42’).

Nella ripresa Tite cambia subito: dentro Firmino, fuori Willian (46’). Pressione brasiliana: cross teso e forte di Marcelo, Firmino riesce solo a sfiorare e la palla finisce a fondo campo (51’). Al 56’ numero, forse l’unico della sua gara, di Gabriel Jesus che poi viene colpito in area da Kompany. Non secondo l’arbitro e il Var.  Nel Brasile entra anche Douglas Costa per Gabriel Jesus (58’).  Belgi vicini al terzo gol con una giocata in velocità conclusa a lato da Hazard  (62’).  Il Brasile riapre il match al 62’: cross perfetto di Coutinho per il colpo di testa vincente di Renato Augusto che batte Courtois per l’1-2. La ‘Selecao’ spinge sulle ali dell’entusiasmo. Bella giocata di Firmino che stoppa bene in area e si gira in un lampo, palla alta (78’). Ripartenza di Hazard a spezzare il forcing brasiliano, ma il fantasista del Chelsea sbaglia l’ultimo passaggio (80’). Ancora Brasile con lo scatenato Renato Augusto in percussione centrale, il suo destro finisce a lato di pochissimo (81’). Coutinho si divora la chance del pari dopo una volta di Neymar, ma il piattone del giocatore del Barcellona finisce alle stelle da ottima posizione (84’).
Finale con i brasiliani tutti in avanti. Ma il Belgio si affida alla ‘paratona’ di Curtois che vola a deviare in angolo un tiro a botta sicura di Neymar (94’). Sul corner si porta in area avversaria anche Alisson, ma è tutto inutile. Finisce con la festa dei belgi e le lacrime dei brasiliani. Il Belgio si guadagna la seconda semifinale di una Coppa del Mondo e contro la Francia proverà a far meglio di quanto fatto a Messico 1986.  E arriva un nuovo, importante verdetto: il Mondiale russo, dopo le eliminazioni di oggi del Brasile e dell’Uruguay, lo vincerà una squadra europea: la prima semifinale sarà tra Francia e Belgio, l’altra verrà decisa dagli ultimi due quarti, con sole squadre del vecchio continete,  Svezia-Inghilterra e Russia-Croazia.
Condividi