Original qstring:  | /dl/rainews/articoli/morto-giulio-brogi-eneide-ultimo-montalbano-1094d7f8-6455-41bf-bf37-61b9a6430fec.html | rainews/live/ | true
SPETTACOLO

Ha lavorato con i fratelli Taviani, Sorrentino, Olmi e Cavani

Morto Giulio Brogi, dall'Eneide all'ultimo Montalbano

Condividi
Si è spento oggi nel tardo pomeriggio, a Negrar (Verona), l'attore Giulio Brogi. Aveva 83 anni, era nato a Verona il 13 maggio 1935. Dall'inizio degli anni Sessanta aveva frequentato il Piccolo Teatro di Milano e gli Stabili di Genova, Trieste e Torino, interpretando i classici diretto da registi quali Strehler, Squarzina, Zeffirelli, Trionfo, Missiroli, Carriglio.

Il debutto sul grande schermo è arrivato nel 1967 con 'I sovversivi' dei Fratelli Taviani. Una carriera, quella cinematografica, che lo ha portato a lavorare con i più importanti registi, da Liliana Cavani a Ermanno Olmi, Carlo Mazzacurati, gli stessi Taviani, Angelopoulos, fino a Sorrentino per il quale recitò ne 'La grande bellezza'.

Celebre in televisione per l'interpretazione di Enea ne 'L'Eneide' del 1971, diretta da Franco Rossi, e l'ultimo episodio della serie 'Il Commissario Montalbano', 'Un diario del '43', andato in onda proprio ieri sera. Nel 2009 ha vinto il premio Salvo Randone.
Condividi