FOOD

Lotta all'obesità

Nestlè: entro il 2020 elimineremo 18 mila tonnellate di zucchero dai prodotti venduti in Europa

L'azienda ha annunciato che la quantità di zucchero sarà ridotta anche nel Nesquik, una delle bevande più amate dai bambini, che conterrà solo 3,4 grammi di zucchero per porzione, rispetto agli attuali 10,6 grammi

Condividi
Nestlé annuncia l'intenzione di ridurre di almeno 18.000 tonnellate lo zucchero dai prodotti venduti in Europa entro il 2020, una cifra che equivale a 5 miliardi di zollette di zucchero. In tre anni, la gamma dei prodotti Nestlé conterrà in media il 5% in meno di zucchero rispetto ad ora.

Nestlé, spiega la società in una nota, sostiene la Commissione Europea e gli Stati Membri, che intendono creare dei piani di azione per il miglioramento dei prodotti alimentari entro la fine dell'anno. La riduzione dello zucchero rientra in un più ampio insieme di progetti globali sostenuti da Nestlé, che verranno annunciati il prossimo 7 marzo.

L'azienda ha annunciato il suo impegno per la riduzione dello zucchero durante un evento sull'obesità infantile organizzato dall'Ue a Malta. Negli ultimi tre anni l'azienda ha eliminato 11.300 tonnellate di zucchero dai prodotti venduti in Europa che non rispettavano i criteri nutrizionali stabiliti internamente. L'azienda ha recentemente annunciato anche una considerevole riduzione di zucchero in alcuni prodotti tra cui Nesquik, che conterrà solo 3,4 grammi di zucchero per porzione (rispetto ai 10,6 grammi della ricetta originale).

L'azienda ha anche annunciato di avere trovato un nuovo sistema per strutturare diversamente lo zucchero che permetterà di ridurlo nei prodotti dolciari mantenendo al tempo stesso inalterato il sapore. La Commissione Europea e gli Stati Membri hanno deciso di comune accordo di elaborare dei piani di azione nazionali per ridurre gli zuccheri aggiunti negli alimenti entro la fine del 2017.
Condividi