TECH

Lo sostiene il settimanale Newsweek

L'inventore dei Bitcoin esiste veramente?

Dal 2009, anno di nascita del Bitcoin, si cerca di scoprire chi si celi dietro lo pseudonimo di Satoshi Nakamoto, passato alla storia come il creatore della moneta digitale di cui tanto si parla in questi giorni. Dopo molti tentativi falliti, sembra che la sua identità sia stata svelata.

L'identikit di Nakamoto come appariva in Rete
Condividi
di Celia GuimaraesCalifornia Newsweek sostiene di aver smascherato il misterioso "Satoshi Nakamoto", l'uomo che ha creato la moneta digitale Bitcoin nel 2009, un nome che, a seconda delle inchieste, nascondeva un matematico, un gruppo di esperti in crittografia, degli hacker, persino un agente dell'intelligence Usa.

Secondo Newsweek, sembra invece che il nome fosse vero e non uno pseudonimo: Satoshi Nakamoto esisterebbe veramente. L'edizione online presenta un reportage con il vero e proprio Nakamoto, un ingegnere informatico 64enne, americano di origini giapponesi,  "estremamente intelligente, lunatico e ossessivamente fissato con la privacy".

L'articolo non resce a dimostrare in maniera definitiva che Newsweek abbia dato un volto all'uomo misterioso. Il presunto Nakamoto ha  chiamato la polizia quando la giornalista Leah McGrath Goodman bussò alla sua porta. Ciò nonostante, gli elementi a sostegno del ritrovamento del vero  'papà' dei Bitcoin sono molti e concordanti.
Condividi
satoshi è satoshi?
  • pessimo
  • scarso
  • medio
  • buono
  • ottimo