Original qstring:  | /dl/rainews/articoli/nissan-fa-causa-a-sorella-ex-presidente-ghosn-per-servizi-di-consulenza-mai-forniti-e8da3381-2f20-4fc4-a6ce-ca3ff00e4d7d.html | rainews/live/ | (none)
MONDO

Retribuita per 10 anni

​Nissan fa causa alla sorella dell'ex presidente Ghosn per servizi di consulenza mai forniti

Condividi
La Nissan ha avviato una causa legale in Brasile nei confronti della sorella dell'ex presidente della casa automobilistica, Carlos Ghosn, per aver ricevuto dei pagamenti per servizi di consulenza mai forniti.   

La denuncia è stata presentata al tribunale di Rio de Janeiro, dove viene indicato che la sorella dell'ex tycoon - attualmente in stato di arresto a Tokyo - ha ricevuto dei compensi tra il 2003 e il 2016 in qualità di socio di un comitato consultivo impegnato in attività di beneficenza.   

In un'indagine interna la causa automobilistica nipponica ha stabilito che il comitato era gestito a titolo personale dalla sorella di Ghosn, senza aver svolto alcun servizio. A partire dal 2014 e nei successivi tre anni i pagamenti alla sorella - che gestisce una società di IT nella città brasiliana, sono ammontati a 180mila dollari, l'equivalente di circa 160milaeuro.

Separatamente la Nissan ha presentato un'istanza alla corte brasiliana per accertare le proprietà di oggetti e cassette di sicurezza all'interno di proprietà immobiliari che erano state messe a disposizione di Ghosn.   

In Giappone l'ex manager di origine brasiliana è accusato di aver omesso compensi pari a cinque miliardi di yen, l'equivalente di 44 milioni di dollari per un periodo di cinque anni, oltre ad una serie di illeciti finanziari.
Condividi