ITALIA

Dorgali

Nuoro, bomba esplode davanti a un centro di accoglienza: due feriti, distrutta parte della struttura

Condividi
Poteva uccidere gli ospiti del centro di accoglienza di Dorgali, nel nuorese, la bomba fatta esplodere questa notte davanti ad un ingresso laterale. I 64 migranti e i due operatori, infatti, dormivano a pochi metri da lì e l'ordigno, hanno fatto sapere le forze dell'ordine, era costruito sapientemente. Due nigeriani sono rimasti lievemente feriti. L'ingresso e un'ala della struttura sono completamente distrutti.

L'esplosione
La bomba è esplosa questa notte intorno alle 2:30, davanti ad una porta laterale della struttura gestita dalla cooperativa The Others: la porta e la l'ingresso della struttura sono andati distrutti. L'onda d'urto, secondo quanto accertato dagli investigatori, è stata molto forte e avrebbe potuto investire i migranti che dormivano a pochi metri dalla porta laterale. L'ordigno, secondo i rilievi effettuati dagli artificieri, era stato costruito artigianalmente con una buona quantità di esplosivo da cava.

Le indagini
Secondo le prime ricostruzioni non si erano mai registrati problemi al centro migranti o tensioni con i residenti. I carabinieri stanno indagando ma ad aiutarli non ci sono le immagini delle telecamere di sorveglianza di cui la struttura non era dotata. 

 
Condividi