Original qstring:  | /dl/rainews/articoli/opec-accordo-riduzione-produzione-petrolio-no-messico-c2063359-9d20-4dda-a90f-91a6edadd0d9.html | rainews/live/ | true
ECONOMIA

Petrolio, accordo tra i grandi produttori per riduzione produzione: firmano tutti Messico escluso

L'accordo, che riduce la produzione a otto milioni di barili al giorno da luglio a dicembre, necessiterà del consenso del Messico per avere effetto

Condividi
I principali produttori di petrolio ad eccezione del Messico hanno concordato di ridurre la produzione a maggio e giugno di circa 10 milioni di barili al giorno. Lo ha dichiarato oggi l'Opec, dopo una maratona di colloqui per contrastare il crollo dei prezzi. Di fatto l'accordo, che riduce la produzione a otto milioni di barili al giorno da luglio a dicembre, necessiterà del consenso del Messico per avere effetto.
 
Il ministro dell'energia dell'Arabia Saudita, Abdulaziz bin Salman fa sapere che un patto finale di approvvigionamento di petrolio OPEC+ che è stato concordato ieri, "dipende dal" Messico che si dovrà unire ai tagli. Opec, Russia e altri alleati, un gruppo noto come Opec+, hanno delineato un piano per tagliare la loro produzione di petrolio di oltre un quinto, ma hanno precisato che un accordo finale dipende dalla sottoscrizione del patto da parte del Messico, il quale si era opposto ai tagli alla produzione che gli era stato chiesto di fare. Le discussioni tra i principali ministri mondiali dell'energia riprenderanno oggi. "Spero che (il Messico) arrivi a vedere i benefici di questo accordo non solo per il Messico ma per tutto il mondo. L'intero accordo si basa sul Messico che lo accetta", il principe Abdulaziz bin Salman ha detto a Reuters per telefono.
Condividi