Original qstring:  | /dl/rainews/articoli/opportunity-network-firma-accordo-con-intesa-sanpaolo-d7f8161a-509b-487c-937c-ca142839d53f.html | rainews/live/ | (none)
ECONOMIA

Il Ceo, un italo-americano 28enne, sulle orme di Zuckerberg

La startup Opportunity Network partner di Intesa Sanpaolo

Abbiamo incontrato Brian Pallas nel settembre scorso, quando ci ha raccontato la nascita della sua startup per aziende, una sorta di 'Facebook per fare affari'. Oggi Opportunity Network ha una valutazione di mercato di 100 milioni di dollari e ha appena siglato un accordo con il gruppo Intesa Sanpaolo.

Condividi
di Celia Guimaraes E' nato a Milano, Brian Pallas, italo-americano che a 22 anni si è laureato in Economia nella sua città natale e poi è andato a New York per l'Mba alla Columbia University. Nel 2013 ha creato, negli Stati Uniti, una startup che mette in contatto tra di loro i leader delle più grandi aziende mondiali.  Sette mesi dopo, l’azienda innovativa già dava lavoro a più di 30 persone, come ci ha raccontato Pallas in questa intervista a Rainews.it.  Ma non si è fermata qui l’ascesa della startup.

Il social network per gli affari
L'idea è quella di una piattaforma che consente ad aziende provenienti da qualsiasi settore e Paese di creare partnership di fiducia in modo sicuro e anonimo. Il network conta oggi circa 3.000 membri distribuiti in 75 Paesi (solo il 10% è rappresentato da aziende italiane) per un giro d’affari di oltre 12 miliardi di dollari. Il 50% delle opportunità presenti sul portale riguarda lo sviluppo del business internazionale; il 40% si riferisce a operazioni di M&A transnazionali e il restante 10% a business domestici.

Startup da 100 milioni
Opportunity Network  ha raggiunto una valutazione pari a 100 milioni di dollari nei suoi primi 12 mesi di vita. Il Ceo Brian Pallas, oggi 28enne, è stato invitato a Davos in occasione del World Economic Forum e la sua idea ha ricevuto anche l’endorsement ufficiale dal ministro per il Commercio e l’Industria del Marocco per la crescita che il network porterà al continente africano.

Accordo con Intesa 
La novità più recente è stata la firma di un accordo con la banca Intesa Sanpaolo, che è stato annunciato 9 aprile scorso.  L’accordo ha per obiettivo comune sostenere lo sviluppo economico, sfruttando le potenzialità del web per favorire le partnership e le relazioni tra le aziende, in particolare di quelle italiane, su scala mondiale.
 
Attraverso la piattaforma digitale di Opportunity Network, accessibile ai clienti del Gruppo Intesa Sanpaolo, le imprese avranno la possibilità di attrarre investimenti, nuovi partner commerciali, individuare linee di espansione all’estero, dismettere aziende o rami di azienda, portare a termine fusioni e acquisizioni, massimizzare l’utilizzo dei propri asset a livello globale.

Partnership replicabile
L’accordo, che la startup intende replicare con altre istituzioni finanziarie a livello mondiale, consentirà ai migliori clienti corporate di Intesa Sanpaolo di internazionalizzarsi più efficacemente. La startup fondata da Brian Pallas ha ancora grandi margini di crescita e, secondo il Ceo, “sta spianando la strada per farci diventare una delle aziende a raggiungere più rapidamente una valutazione di 1 miliardo di dollari”.
 
Condividi