SPETTACOLO

Cinema

​Oscar: miglior film straniero, 84 gli 'avversari' di Fuocoammare

Una short list sarà resa nota a fine anno, il 24 gennaio saranno annunciati i 5 finalisti, che si contenderanno la statuetta il 26 febbraio del 2017

Condividi
E' un numero record. Sono 84 i film in corsa per l'Oscar come miglior film straniero, oltre a "Fuocoammare" del regista Gianfranco Rosi che rappresenterà l'Italia: hanno appena cominciato il laborioso processo di selezione che porterà prima alla cinquina finale e poi all'assegnazione dell'ambita statuetta.

Tra i film in competizione, "Elle" di Paul Verhoeven e "Julieta" di Pedro Almodóvar, ma anche "Mi chiamo Nojoom, ho 10 anni e voglio il divorzio", il film della regista Khadija Al-Salami, che racconta il dramma delle spose-bambine e porta per la prima volta sulla scena degli Oscar lo Yemen.

"Elle", dell'olandese Verhoeven, thriller trasgressivo con Isabelle Huppert, porterà i colori della Francia. "Afterimage", ultima fatica del maestro polacco Andrzej Wajda prima di morire, rappresenterà la Polonia: racconta gli ultimi anni di un pittore d'avanguardia e teorico dell'arte, Wladyslaw Strzeminski, in lotta contro il potere stalinista; il film viene presentato alla Festa del Cinema di Roma. Per la Russia "Paradise", di Andrej Končalovskij, per la Germania "Toni Erdmann", di Maren Ade.

Jonás Cuarón, figlio del regista-star Alfonso Cuarón, rappresenterà il Messico con il thriller "Desierto", mentre il Cile candida "Neruda" di Pablo Larraín e l'Argentina "El ciudadano ilustre" di Gastón Duprat e Mariano Cohn. "Julieta" sarà il candidato della Spagna. Un film d'animazione di Claude Barras, "Ma vie de courgette", è in lizza per la Svizzera, "Juste la fin du monde" del giovane Xavier Dolan per il Canada.

Una short list sarà resa nota a fine anno, il 24 gennaio saranno annunciati i 5 finalisti, che si contenderanno l'ambiziosa statuetta la sera del 26 febbraio del 2017.
Condividi