Original qstring:  | /dl/rainews/articoli/padoan-ecofin-preoccupato-elezioni-italia-italia-flat-tax-come-fatina-blu-dc322b14-c8cf-4b0c-8896-688fe758448a.html | rainews/live/ | (none)
POLITICA

"Belusconi chiarisca la copertura"

Padoan: "Ecofin preoccupato per le elezioni in Italia. Flat Tax? Come la fatina blu"

I colleghi dell'Ecofin "sono al corrente che è previsto uno scenario d'incertezza" nelle elezioni italiane, "e siccome associano questo al fatto che in quattro anni di stabilità l'Italia ha fatto tanto, c'è preoccupazione che ci possa essere una interruzione verso la stabilità e la crescita"

Condividi
"Quando si abbassa una tassa ci vuole una copertura e quindi si deve mettere sul piatto", la flat tax che propone Berlusconi "fa parte delle proposte che chiamo bacchette magiche o fatine blu, perché sono miracolose, spesso divertenti da ascoltare": lo ha detto il ministro dell'economia Pier Carlo Padoan al termine dell'Ecofin.  

Berlusconi chiarisca la copertura
 
"Vorrei capire un po' meglio la proposta che il presidente Berlusconi ha fatto. In generale quando si propone un taglio delle tasse, ci si deve anche dire come si finanzia un taglio delle tasse" come tagli o aumenti di altre tasse, ha detto il ministro dell'Economia, Pier Carlo Padoan, sulla proposta del leader di Forza Italia di una flat tax. "Ci vuole una copertura. Si deve mettere sul piatto la copertura", ha insistito Padoan.  Vorrei capire un po' meglio quale è la proposta che il presidente Berlusconi ha fatto, io non la conosco - ha premesso Padoan - noto da economista che quando si propone un taglio delle tasse si deve anche dire come si finanzia il taglio delle tasse, cioè quali sono i tagli di spesa o aumenti di altre tasse per esempio, in modo tale che questa tassa sia tagliata ma sia tagliata veramente, non si debba reintrodurre dopo qualche anno la tassa perché c'è un buco di bilancio".    

Secondo Padoan l'idea di Berlusconi di ispirarsi alla Russia su questo tema "la vedrei difficile come campo di applicazione: Se c'è un'economia particolare al mondo tra quelle emergenti è quella della Russia che è totalmente o quasi dipendente dal prezzo del petrolio. L'evidenza statistica ci dice che in Russia le cose vanno bene quando il prezzo del petrolio sale, questo significa in termini di ricchezza, di produzione e di bilancio pubblico, e vanno male quando il prezzo scende. Questa correlazione è molto stretta e io ho la sensazione, ma ripeto parlo al buio, che questo meccanismo fiscale ispirato a Putin sia a sua volta dipendente dalla produzione di petrolio. Noi com'è noto produciamo un pochino di energia, ma non siamo un paese produttore di petrolio quindi la vedrei difficile come campo di applicazione.  Quando si abbassa una tassa, la si faccia piatta o articolata, ci vuole una copertura. Quindi si deve mettere sul piatto la copertura. E questo fa parte di quelle proposte che io chiamo bacchette magiche o fatina blu perche' sono miracolose, quindi sono spesso divertenti da ascoltare", ha concluso. 

Ecofin preoccupato per le elezioni in Italia
I colleghi dell'Ecofin "sono al corrente che è previsto uno scenario d'incertezza" nelle elezioni italiane, "e siccome associano questo al fatto che in quattro anni di stabilità l'Italia ha fatto tanto, c'è preoccupazione che ci possa essere una interruzione verso la stabilità e la crescita": lo ha detto il ministro dell'economia Pier Carlo Padoan al termine dell'Ecofin, rispondendo a chi gli chiedeva se i ministri europei fossero preoccupati delle prospettive elettorali in Italia. Padoan ha spiegato che i colleghi gli hanno chiesto "un punto di vista sulla campagna elettorale, e io mi sono permesso di esporre la classificazione che ho in mente", riguardo alle proposte che circolano. Ci sono quelle "fatina blu, quelle che chiamo le proposte terminator, cioè chiudiamo questa legge, e poi il tipo di proposte a cui faccio riferimento che sono la costruzione paziente delle misure".  "Ho provato a descrivere così il tipo di dibattito che osservo in questi giorni", ha detto Padoan, spiegando che i colleghi "si fanno tutti una domanda" sulle elezioni.
Condividi