Original qstring: refresh_ce | /dl/rainews/articoli/paga-minima-oraria-obama-soranno-italiano-pizzeria-pizzerie-10-dollari-ora-ddc6b8e4-75b8-4a83-a46b-f9ef028dab94.html | rainews/live/ | true
MONDO

John Soranno ha aumentato il salario dei suoi dipendenti a 10 dollari all'ora

Paga minima oraria, l'italiano che ha ispirato Obama

Ospite d'onore di Michelle Obama, Soranno ha ascoltato il discorso sullo Stato dell'Unione del presidente che lo ha preso da esempio. L'italiano è nato a Milano ma si è trasferito negli States dove ha fondato una catena di pizzerie e l'anno scorso ha deciso di alzare il salario minimo ai suoi lavoratori

John Soranno
Condividi
Washington John Soranno è lì, alla Camera dei Rappresentanti, ospite d'onore di Michelle Obama per ascoltare il discorso sullo Stato dell'Unione del presidente. Chissà quale sarà stata la sua reazione quando ha sentito il suo nome pronunciato proprio da lui, Barack Obama. Il presidente lo cita come esempio per tutti i datori di lavoro americani perchè ha aumentato il salario orario dei suoi dipendenti da 7,25 a 10,10 dollari l'ora. John Soranno è nato a Milano, ma ha deciso di cercare fortuna, come molti nostri connazionali, negli Stati Uniti. Oggi è proprietario di una catena di pizzerie negli States dove si è trasferito per completare gli studi.

Attenzione ai clienti, ma anche ai dipendenti
Da giovane ha lavorato in una pizzeria, ma la sua aspirazione è sempre stata quella di aprirsi un locale tutto suo. Un sogno che ha realizzato poco dopo, quando ha fondato la Punch Pizza, in Minnesota, che oggi ha otto sedi. Un'azienda che, come ricorda la Casa Bianca, è nata per durare: John si è infatti concentrato sempre non solo su come vengono trattati i suoi clienti, ma anche i suoi dipendenti. L'anno scorso ha deciso autonomamente di alzare il loro salario minimo di 10 dollari l'ora, anticipando quanto Obama intende fare per i dipendenti statali. Una buona mossa dal punto di vista commerciale: la Punch Pizza tra qualche mese aprirà il suo nono punto vendita. 
Condividi