Original qstring:  | /dl/rainews/articoli/palloncini-luminosi-berlino-messaggi-sogni-ricordi-tedeschi-9-novembre-1989-55790fd6-e075-4550-aee3-2937df21b70f.html | rainews/live/ | (none)
MONDO

I messaggi raccolti anche su una piattaforma virtuale sul web

#MuroBerlino25 1989-2014: in un palloncino luminoso sogni e ricordi dei tedeschi

A Berlino 6800 palloncini illuminati segnano il tracciato del muro: in ogni sfera, c'è un messaggio scritto da chi lo lancerà in aria la sera del 9 novembre. Sul web un sito raccoglie storie, sogni e desideri dei tedeschi a un quarto di secolo dalla caduta del simbolo della guerra fredda 

Da https://fallofthewall25.com
Condividi
"Piangevamo, abbiamo preso la nostra Trabi, abbiamo guidato verso la porta di Brandeburgo. Eravamo così felici, felici in modo indescrivibile". A scrivere è Gabriela Hinz: è una dei 6800 "padrini" dei palloncini di luce, una delle persone che lancerà in aria a Berlino una delle sfere colorate piazzate lungo il confine che dal 1961 al 1989 ha diviso Berlino in due.

"I confini della luce"
L'installazione si chiama "i confini della luce" ed è stata pensata dai tedeschi Christopher e Marc Bauder. Si tratta di palloncini riempiti di elio e dentro ci sono led bianchi. Sono stati piazzati lungo i 15 chilometri simbolo della divisione tra le due Germanie. Sul web quei 6800 messaggi sono stati raccolti in un sito, "25 Jahre Mauerfall" (25 anni dalla caduta del muro). Molti dei "padrini" erano troppo giovani per ricordarsi del muro ma sanno che cosa avrebbe voluto dire vivere in una Germania divisa. "Quando il muro è caduto avevo undici anni. Oggi una Berlino divisa è per me impensabile. Non avrei mai conosciuto molti dei miei amici e colleghi", scrive Kerstin Gabriel.

I messaggi dal mondo
Sul sito 25 Jahre Mauerfall ci sono anche i messaggi da tutto il mondo per l'anniversario: foto, twitter e messaggi da tutto il mondo sono raccolti anche con l'hashtag #fotw25:




 
Condividi