Original qstring:  | /dl/rainews/articoli/papa-Francesco-Ennio-Morricone-medaglia-pontificato-d7097491-b3ef-4007-94ee-64cf853081b1.html | rainews/live/ | true
CULTURA

Un nuovo premio per il compositore

A Ennio Morricone la Medaglia del Pontificato di Papa Francesco

Il riconoscimento “per il suo straordinario impegno artistico, che ha avuto anche aspetti di natura religiosa”. La consegna da parte del Cardinal Ravasi lunedì 15 in Sant'Agnese in Agone a Roma

Condividi
di Nicola Iannello Di riconoscimenti ne ha avuti tanti, ma questo è davvero speciale. Ennio Morricone riceverà la Medaglia d’Oro del Pontificato che Papa Francesco gli ha conferito “per il suo straordinario impegno artistico, che ha avuto anche aspetti di natura religiosa”. Il premio sarà consegnato dal Cardinale Gianfranco Ravasi, lunedì 15 aprile alle 18 in Sant’Agnese in Agone, a Roma.
 
Romano classe 1928, Morricone ha vinto l’Oscar alla carriera nel 2008, dopo aver ricevuto cinque nominations. Diplomatosi al Conservatorio di Santa Cecilia sotto la guida di Goffredo Petrassi, ha dispiegato il suo talento versatile in molti campi. Ha partecipato al movimento dell’avanguardia romana Nuova consonanza, ha composto un centinaio di opere di musica “seria”, ha arrangiato canzoni che hanno fatto la storia della musica leggera italiana, come Se telefonando e Sapore di sale, ha raggiunto fama mondiale con le colonne sonore di film immortali, come gli western e C’era una volta in America di Sergio Leone, ma anche Gli intoccabili di Brian De Palma, Mission di Roland Joffé, The Hateful Eight di Quentin Tarantino, con la quale ha vinto il Golden Globe nel 2016.
 
Morricone ha incontrato una sola volta Papa Francesco, raccontando in un’intervista di aver pianto assieme alla moglie per l’emozione, ma di non essere riuscito a convincerlo ad assistere a una Messa da lui composta per l’anniversario della ricostituzione della Compagnia di Gesù (papa Bergoglio è un gesuita).
 
La consegna della medaglia papale a Morricone avverrà in occasione di un concerto della stagione della Roma Sinfonietta e dell’Università di Roma “Tor Vergata”. Nella chiesa che si affaccia su piazza Navona verrà eseguita la Passione secondo Giovanni di Johann Sebastian Bach, composta per la Settimana Santa del 1724. Quest’opera monumentale – che coinvolge sei cantanti solisti, coro e orchestra – narra la passione e la morte di Cristo, seguendo in modo fedele i capitoli 18 e 19 del Vangelo di San Giovanni. Alla narrazione evangelica si aggiungono undici corali e dieci tra ariosi e arie solistiche, che esprimono le reazioni dei fedeli agli eventi narrati, le loro meditazioni e i loro sentimenti.
 
Fabio Maestri dirigerà l’Orchestra Barocca In Canto, la Corale Amerina e il Coro da Camera Canticum Novum (Maestri del coro Gabriele Catalucci e Fabio Ciofini). Le voci soliste sono quelle di Carlo Putelli (Evangelista), Dario Ciotoli (Cristo), Patrizia Polia (soprano), Elisabetta Pallucchi (contralto), Roberto Mattioni (tenore) e Federico Benetti (basso).

www.romasinfonietta.it
Condividi