Original qstring:  | /dl/rainews/articoli/papa-amato-persona-anno-time-rolling-stones-65933cb5-fed0-4dd8-865c-16bdd857b3fd.html | rainews/live/ | true
MONDO

Il più amato

La persona dell'anno

Papa Francesco ha conquistato le copertine di Time, Rolling Stones e The Advocate. È il più apprezzato dai lettori di Rainews.it e il più cliccato sul web

La copertina di Time su Papa Francesco
Condividi
di Paola Cutini Per Time è la persona dell’anno, così come per i lettori di Rainews.it e per The Advocate, la più antica rivista della comunità omosessuale. Per Rolling Stones è come una rockstar e molti pensano che sarà il prossimo premio Nobel per la pace. Qualcuno lo vede anche come un super eroe. Papa Francesco è tutto questo: è il pontefice che ha conquistato tutti, i non credenti, i media e il web.

Times: la persona dell’anno
Papa Francesco è stato nominato la "Persona dell'Anno" per il 2013 dal Time che dal 1927 attribuisce questo riconoscimento all'individuo o l'entità che, nel bene o nel male, ha dominato le notizie nell'anno. Anche il presidente della Co-mai  (comunità del mondo arabo in Italia) si è congratulato per il riconoscimento: ''Ormai il Papa è un idolo mondiale e non solo per i musulmani.Auguri Papa Francesco'', ha detto il presidente Foad Aodi. ''È una notizia bellissima che ci incoraggia e ci rende ancora più felici e convinti della nostra idea riguardo il lavoro di Papa Francesco - ha aggiunto - che in poco temo è diventato un nostro idolo nel suo impegno a favore del dialogo interculturale e interreligioso, la pace ed i diritti umani''.

Rolling Stones: “I tempi stanno cambiando”
Dopo essere stato incoronato persona dell’anno dalla rivista Time, il Papa ha conquistato anche la copertina dello storico settimanale musicale statunitense Rolling Stone. Sotto la foto del Pontefice, il titolo del terzo album di Bob Dylan "The times they are a-changin" (I tempi stanno cambiando).   All’interno, un articolo sulla “rivoluzione gentile” portata avanti da Bergoglio. L'autore sottolinea come Francesco sia stato capace, in meno di un anno di pontificato, di rilanciare il messaggio della Chiesa in tutto il mondo, registrando un boom di presenze agli eventi papali.  “Con i suoi toni umili, vicini alla gente comune, e soprattutto con le sue parole di attenzione agli ultimi, ai diseredati, ai più poveri - scrive Rolling Stone - il Papa appare perfettamente adatto ai nostri tempi difficili”.

Il più cliccato sul web
Intanto il Papa si è confermato amatissimo su Internet. Secondo uno studio presentato dalla società 3rdPlace per il network cattolico Aleteia.org  il pontefice sarebbe più "cliccato" su Google di Obama, ma non in Italia. Sorprendente poi  il successo del Papa su Internet tra i giovanissimi. Nel confronto con le star del mondo dello spettacolo e dello sport, a livello globale, il Papa è terzo dopo gli One Direction e Justin Bieber, mentre in Italia domina questa classifica.

Scelto dai lettori di Rainews.it
Anche per i lettori di Rainews.it è Jorge Mario Bergoglio la “persona dell’anno 2013”. Sul portale d'informazione della Rai, il Papa ottiene un plebiscito. Con il 65% dei voti Francesco è nettamente il personaggio più acclamato.

L’apprezzamento della comunità gay
Papa Francesco ha conquistato anche gli omosessuali. Con la sua frase “Se qualcuno è gay e cerca il Signore in buona fede, chi sono io per giudicare?''  si è guadagnato il riconoscimento di persona dell'anno per The Advocate, la più antica rivista della comunità omosessuale Usa. Il suo volto sorridente campeggia sul numero di dicembre, con la citazione del Pontefice tra virgolette e la scritta NOH8 (No hate, nessun odio ndr) tatuata sulla guancia. In un lungo articolo, The Advocate spiega la sua scelta: "Papa Francesco ha avuto un forte cambiamento nella retorica rispetto ai suoi predecessori", scrive la rivista. "Il Papa ha anche detto di considerare sempre le persone", non necessariamente dal punto di vista dell'orientamento sessuale. "Non ha usato i suoi momenti per apparire nel mondo per condannare la comunità omosessuale, come aveva fatto Benedetto".  
Condividi