Original qstring:  | /dl/rainews/articoli/papa-prega-per-i-copti-dio-converta-il-cuore-dei-violenti-8cb08027-d3d4-43bc-94a6-982395d0ca03.html | rainews/live/ | true
MONDO

L'appello dopo gli attentati di due giorni fa

Papa prega per i copti: Dio converta il cuore dei violenti

Condividi
Il Papa ha espresso la propria "vicinanza ai fratelli Copti Ortodossi d'Egitto", al termine dell'Angelus di fine anno a apiazza San Pietro, "colpiti due giorni fa da due attentati a una chiesa e a un negozio nella periferia del Cairo. Il Signore accolga le anime dei defunti, sostenga i feriti, i familiari e l'intera comunità, e converta i cuori dei violenti". Nel pomeriggio il Papa preside nella basilica vaticana il Te Deum, poi visita al presepe in piazza San Pietro.

Il Pontefice ha inoltre sottolineato: "Ci farà bene a ognuno di noi pensare quante cose buone ho ricevuto dal Signore quest'anno, e ringraziare, e se ci sono delle priove, delle difficoltà, ringraziare anche perché ci ha aiutato a superare quel momento: oggi è una giornata di ringraziamento". 

Papa Francesco infine si è rivolto ai nuclei familiari: "Ogni volta che le famiglie, anche quelle ferite e segnate da fragilità, fallimenti e difficoltà, tornano alla fonte dell’esperienza cristiana, si aprono strade nuove e possibilità impensate". Ed ha aggiunto: "Il Vangelo ci invita a riflettere sull'esperienza vissuta da Maria, Giuseppe e Gesù, mentre crescono insieme come famiglia nell'amore reciproco e nella fiducia in Dio". E sui figli: "i genitori sono custodi e non proprietari. La missione alla quale è orientata la famiglia è creare le condizioni favorevoli per la crescita armonica e piena dei figli, affinché possano vivere una vita buona, degna di Dio e costruttiva per il mondo".

"La famiglia è l'unione armonica tra uomo e donna"
"La famiglia è l'unione armonica delle differenze tra l'uomo e la donna, che è tanto più vera quanto più è capace di aprirsi alla vita e agli altri", ha poi affermato Papa Francesco in un tweet nel giorno in cui la Chiesa celebra la Festa della Sacra Famiglia.

Condividi