Original qstring:  | /dl/rainews/articoli/proposta-polstrada-via-patente-a-chi-guida-e-usa-smartphone-8390ad7c-c44f-4714-817f-ec5b79825205.html | rainews/live/ | true
ITALIA

Audizione in commissione trasporti

La proposta della Polstrada: "Via la patente a chi usa smartphone alla guida"

Condividi
"La principale causa degli incidenti stradali è la distrazione: e l'uso improprio di smartphone e altri dispositivi rappresenta la prima causa di distrazione. Una modifica normativa che preveda la sospensione e il ritiro della patente alla prima violazione va incontro all'esigenza di essere sempre più efficaci nel contrasto a questo comportamento pericolosissimo".  Lo ha affermato Santo Puccia, primo dirigente della Polizia stradale, in audizione davanti alla Commissione Trasporti della Camera. Attualmente la sospensione della patente "è prevista solo in caso di recidiva - ha ricordato Puccia - il che si è dimostrato poco efficace come deterrenza".
 
 
Sul fronte dell'uso scorretto di smartphone mentre si è alla guida, "l'incremento delle violazioni è continuo e costante: lo sforzo nel contrasto e' fortissimo, ma si tratta di un elemento di trasgressione diffusissimo e difficile da contenere". Lo ha detto Santo Puccia, primo dirigente della Polizia stradale, nel corso di una audizione davanti alla Commissione Trasporti della Camera: all'ordine del giorno, le modifiche al Codice della strada. "Ecco perché - ha sottolineato - riteniamo che lo 'spauracchio' del ritiro della patente alla prima violazione potrebbe funzionare come deterrente, e ingenerare quell'effetto virtuoso ottenuto a suo tempo con la patente a punti".
Condividi