Original qstring:  | /dl/rainews/articoli/rainews-expo-Renzi-Inizia-il-domani-del-nostro-Paese-Papa-f4d034f1-7d76-424c-a140-ccd92d0fdb22.html | rainews/live/ | (none)
ITALIA

Per 6 mesi i padiglioni dell'esposizione saranno visitabili

Expo aperto, nel primo giorno 200mila visitatori. Renzi: "Inizia il domani del nostro Paese"

I saluti del Commissario unico delegato, Giuseppe Sala, Presente anche l'ex Capo dello Stato Giorgio Napolitano. Mattarella: "Sia un punto di svolta". Papa Francesco: "Pane e lavoro per tutti"

Foto da twitter @ilario82
Condividi
Milano Duecentomila visitatori nonostante la pioggia. Expo 2015 apre i battenti e questi sono i numeri forniti dalle biglietterie alla fine della prima giornata. Una festa per tanti, una giornata speciale guastata in parte dall'eco delle violenze avvenute nel centro di Milano durante la manifestazione contro l'esposizione universale. 

Renzi: "Inizia il domani dell'Italia"
"Non ci credevano in tanti. L'Expo non è una scommessa ancora vinta, ma è una scommessa che possiamo fare. Tutti: dal lavoratore senza nome, alle forze dell'ordine che stanno facendo un lavoro straordinario". Matteo Renzi, inaugurando l'Esposizione Universale, ringrazia chi ha lavorato per far sì che questo progetto prendesse vita e lancia un augurio: "Inizia il domani di un paese che ha un passato straordinariamente bello ma che ha voglia di futuro".

"Italia abbraccia il mondo"
Il premier esprime poi l'orgoglio per il lavoro fatto dal nostro Paese sull'Expo. Orgoglio per quanto fatto fino ad ora e per quanto si farà nei prossimi sei mesi. "E' come se l'Italia abbracciasse il Mondo, anche se ora non è facile con il Mediterraneo diventato un "cimitero", con tutti i problemi in Africa, nei Balcani e nell'oriente dell'Europa. E soprattutto con la minaccia globale del terrorismo che "tenta di minare i motivi del nostro stare insieme".

Il messaggio del Papa
Rivolte al mondo anche le parole di Francesco. "L'Expò è un'occasione propizia per globalizzare la solidarietà. Cerchiamo di non sprecarla". Il monito del Papa arriva in un intervento in diretta durante la cerimonia inaugurale. Esiste, ha detto, "la voce di tanti poveri che fanno parte di questo mondo e cercano di guadagnarsi con dignitra'" di che vivere. "Vorrei farmi voce di questi fratelli, che Dio ama come figli. Dio Ci ha insegnato a chiedere a Dio Padre dacci oggi nostro pane quotidiano", ha aggiunto.

I bambini intonano l'inno
Nella cornice fatta di bandiere dei paesi del mondo, di padiglioni sempre più affollati ed attrazioni esotiche, c'è il coro dei bambini che accompagna gli interventi delle autorità. Coro che intona l'inno di Mameli, ne cambia il testo alla fine, suscitando anche un sorriso d'approvazione del presidente del consiglio. Le voci bianche infatti hanno cambiato il finale da "siam pronti alla morte" in "siam pronti alla vita... l'Italia chiamo'".
Condividi