CULTURA

Anita Raja: sono io Elena Ferrante. Ma la casa editrice smentisce

La sua identità svelata da un giornalista italiano tracciando i suoi movimenti di denaro e quelli della casa editrice. Aperto  un profilo twitter a nome della presunta scrittrice. La casa editrice: quel profilo è un fake

Condividi
Anita Raja avrebbe ammesso su Twitter di essere Elena Ferrante: "Apro questo profilo e presto lo chiuderò. Sarò qui solo per il tempo necessario a spiegare". "Lo confermo. Sono Elena Ferrante. Ma questo ritengo non cambi nulla nel rapporto dei lettori con i libri della Ferrante. Non parlerò mai di Elena Ferrante, né risponderò a suo nome, né dirò nulla riguardo ai suoi libri. Vi ringrazio. Vorrei solo chiedere, ora che la curiosità che durava da anni è stata esaudita, di lasciarmi vivere (e scrivere) in pace.", avrebbe scritto la Raja in una breve serie di post su Twitter.    "Ritengo volgare e pericoloso il modo in cui si è voluti arrivare a pretendere di svelare un'identità violando privacy e regole. Ma pazienza", ha detto la scrittrice dopo l'outing della sua identità, protetta da anni, da parte del giornalista italiano Claudio Gatti sul Sole 24 Ore, negli Usa su New York Review of Books, sulla Frankfurter Allgemeine tedesca e su Mediapost francese.

Dalla casa editrice de “L’amica geniale” e/o arriva però l’ennesima smentita: «Abbiamo ottime ragioni per dire che sia un fake».


 
Condividi