Original qstring:  | /dl/rainews/articoli/ribelli-Houthi-attacchi-raffinerie-yemen-Arabia-Saudita-droni-Usa-Iran-4211c499-1ed8-41fa-bf1a-448d43b8a3d7.html | rainews/live/ | true
MONDO

Yemen

Ribelli Houthi pronti a fermare attacchi contro Arabia Saudita

Si tratta di un'iniziativa di pace per mettere la parola 'fine' ad un conflitto che dura da cinque anni

Condividi
di Tiziana Di Giovannandrea I ribelli yemeniti Houthi hanno annunciato l'interruzione immediata "di tutti gli attacchi con droni e missili contro l'Arabia Saudita" come parte di un'iniziativa di pace per mettere la parola 'fine' ad un conflitto che dura da cinque anni.

L'annuncio è stato dato dal presidente del Consiglio politico degli Houthi, Mehdi Machat, che ha poi affermato di "attendersi lo stesso tipo di annuncio da parte di Riad". 

La decisione è stata data in diretta Tv tramite la televisione dei ribelli yemeniti Al-Massirah in un discorso in occasione della conquista da parte dei ribelli della capitale Sanaa il 21 settembre 2014. 

I ribelli si riservano tuttavia "di rispondere alle eventuale ostilità da parte di Riad". 

Sabato scorso in Arabia Saudita la compagnia petrolifera Saudi Aramco ha subìto attacchi con droni a due suoi grandissimi impianti di raffinamento del greggio, riportando ingenti danni alle strutture ed alla produzione di petrolio. L'aggressione è stata rivendicata dai ribelli Houthi dello Yemen ma sia Washington che Riad ritengono responsabile dell'offensiva l'Iran.
Condividi