Tutte le notizie di Rai News - ultime notizie in tempo reale - home page, logo rai news Torna su
TECH

L'iniziativa

Safer Internet Day, riflettori sui pericoli della Rete

Il 9 febbraio si celebra in tutto il mondo la Giornata della Sicurezza sulla Rete. In programma moltissime iniziative, rivolte soprattutto ai più giovani

Condividi
A volte per trovarsi nei guai possono bastare pochi click. Una foto condivisa senza riflettere, una frase postata in un momento di spensieratezza o di rabbia, qualche parola di troppo in chat. Internet regala dei super poteri, ma è anche costellato di trappole ed è importante esserne consapevoli. Per questo, anche quest'anno, torna il Safer internet Day, la giornata mondiale per la sicurezza in Rete istituita e promossa dalla Commissione Europea.
 
L'incontro con i Super Errori del Web
Il programma propone iniziative e campagne di comunicazione, rivolte in particolare ai più giovani. L’evento principale si svolgerà al teatro Palladium di Roma, con una mattinata durante la quale verrà lanciata la campagna del Miur contro il cyberbullismo e dove oltre 400 studenti incontreranno i Super Errori del Web, protagonisti di una campagna social lanciata lo scorso autunno attraverso il portale Generazioniconnesse.it. Si tratta di sette personaggi, Chat Woman, l'Incredibile Url, l'Uomo Taggo, la Ragazza Visibile, Silver Selfie, Tempestata e Il Postatore Nero, che incarnano i comuni errori che i ragazzi (e non solo) fanno quando navigano da soli su internet o usano le tecnologie. I video teaser di questa campagna sono stati visualizzati sul web un milione di volte, con circa 600.000 interazioni tra “Mi piace” e condivisioni.

Appuntamenti in tutta Italia
A Milano è in programma l’altro evento di punta, con uno spettacolo interattivo per gli studenti al Piccolo Teatro Strehler. Contemporaneamente, la Polizia di Stato sarà presente in 100 capoluoghi di provincia con workshop sul tema del cyberbullismo, organizzati nelle scuole di ogni ordine e grado, per incontrare oltre 60mila studenti attraverso la campagna Una vita da social, mentre alla Camera dei Deputati l’associazione SOS Il Telefono Azzurro Onlus metterà attorno ad un tavolo di discussione esperti ed esponenti politici.
 
Generazione costantemente online
I ragazzi sono del resto costantemente sulla Rete. La vita “social” dei nati fra il 1996 e il 2010 è stata oggetto di un'indagine affidata da Generazioni Connesse a Skuola.net e all'Università degli Studi di Firenze. Lo scenario che emerge dalla ricerca mostra che il 17% degli intervistati rimane connesso tra le 5 e le 10 ore al giorno, considerando l'uso integrato di personal computer, tablet e cellulare. Una percentuale analoga si dichiara sempre connessa. Quasi la totalità degli intervistati, più del 90%, confessa di usare quotidianamente le chat.
 
Attenzione al cybercrime
Alla frequentazione del web corrisponde anche l’esposizione ai rischi. Secondo uno studio effettuato proprio in occasione del Safer Internet Day, il 42% dei genitori italiani ha dichiarato che i figli sono stati vittima di episodi di cybercrime. I più frequenti sono il download di un virus sul loro pc o su quello della famiglia (20%), gli episodi di phishing (9%) o della sua variante via sms (8%) e le violazioni dei profili sui social (8%). Senza dimenticare i casi più gravi di violazioni della privacy, bullismo, pedofilia. Anche nel mondo virtuale i problemi sono reali e non si deve mai abbassare la guardia.
Condividi