Original qstring:  | /dl/rainews/articoli/salvini-islamizzazione-sta-avanzando-e-scoppia-la-polemica-per-razza-bianca-fontana-va-avanti-f043a286-0556-4b8b-88d2-4e3b4535114d.html | rainews/live/ | (none)
POLITICA

Il leader della Lega a 'Radio anch'io'

Salvini: l'islamizzazione sta avanzando e scoppia la polemica per 'razza bianca'? Fontana va avanti

Il leader della Lega torna ad attaccare la tanto odiata Legge Fornero: "ha contribuito a bloccare lavoro e consumi. Gli economisti alla Monti non conoscono la vita reale". E sui vaccini: "con 10 c'è potenziale rischio"

Condividi
Nessun passo indietro. Nessuno ha mai pensato che fosse inadeguato, tanto meno Silvio Berlusconi. Si tratta solo di retroscena che scrivono i giornali. Non mi interessa. A parlare nel corso della storica trasmissione della Rai, "Radio anch'io", è il leader della Lega, Matteo Salvini. Ancora una volta è tornato a difendere il candidato del centrodestra in corsa per ricoprire il ruolo di Presidente Lombardia, dopo che è finito nella bufera per aver parlato - durante un'intervista a Radio Padania - di "razza bianca". "E' incredibile come in Italia si riesca a parlare di un sostantivo, di un aggettivo e non di un problema. C'e' un'invasione fuori controllo e una islamizzazione fuori controllo di cui parlava la Fallaci 15 anni fa- attacca Salvini - La cosa incredibile è che quotidianamente nelle cronache locali ci sono furti, omicidi, rapine e violenze sessuali in aumento ad opera di richiedenti asilo. Nelle carceri italiane il 40% dei detenuti è straniero".

Parlando ancora di immigrazione, il leader della Lega, afferma: "Io voglio bene a tutto il mondo, ma da politico italiano ho il dovere di pensare prima agli italiani. Ci sono 5 milioni di italiani in povertà e 5 milioni senza lavoro. Se mi volete convincere che dobbiamo ospitare mezzo mondo non mi convincerete mai. Penso che l'italiano sia il popolo meno razzista al mondo perchè è un popolo che è emigrato". 

E a chi gli fa notare che gli italiani hanno adottato le leggi razziali, Salvini replica: "Fascismo e comunismo fortunatamente sono archiviati. Il punto è che nessun altro Paese ospitante paga albergo, colazione e tessera telefonica agli immigrati: vedere 183.000 richiedenti asilo che bivaccano per le strade, la maggioranza dei quali non avrà lo status di profugo e nel frattempo infastidisce questa è la realtà, la vita vera". Salvini riconosce che con "la linea Minniti, una parte di positivo c'è stata, ascoltando dopo tanti anni la Lega, ma ci sono 500.000 persone senza documenti e io ascolto Bonino, che sara' alleata con Renzi, che propone un permesso temporaneo per tutti, ma stiamo scherzando?", conclude. 

Poi Salvini non può sottrarsi alla domanda sulla obbligatorietà dei vaccini prevista dalla legge fortemente voluta dal ministro della Salute Beatrice Lorenzin e che se al governo vuole abolire. Anche su questo argomento le sue posizioni hanno sollevato un vespaio di polemiche. Ma nonostante tutto continua a sottolineare: "sono utili, anche io ho vaccinato i miei figli. Ma 4 vaccini, non 10. Imporre senza controlli provvisori 10 vaccini è un rischio enorme".  Tra coloro che non condividono la tesi di Salvini, l'accademico Roberto Burioni che dal profilo twitter spiega: "Sovraccaricare il sistema immunitario con 10 vaccini è come sovraccaricare un ponte con una colonia di formiche".




Altro tema affrontato dal leader della Lega, nel corso del suo intervento a Radio anch'io, quello della prostituzione: "Oggi l è gestita dalla criminalità organizzata - sottolinea  - sia per uomini che per donne. Possiamo dire mi lavo la coscienza, faccio finta di nulla, lascio che siano in mezzo ad una strada a vendere il loro corpo senza controlli, senza garanzia igienico-sanitaria, economica, previdenziale. Oppure faccio come fanno gli austriaci, gli svizzeri, i tedeschi, i belgi, gli olandesi  - dice ancora il leader del Carroccio - Quindi o sbaglia tutto il resto del mondo che mette delle regole, dà delle garanzie e lascia liberi i lavoratori, senza giudizi morali di fare un lavoro che esiste da duemila anni, che preferisco sia controllato, organizzato, sanitariamente tutelato e anche tassato. C'è chi sceglie per soldi di prostituirsi, invece di fare l'insegnante, il poliziotto, il muratore, il giornalista".


Salvini infine torna ad attaccare la tanto odiata Legge Fornero: "ha contribuito a bloccare lavoro e consumi. Gli economisti alla Monti non conoscono la vita reale". E ha proseguito: "Ha impedito agli italiani di mettere su famiglia, cambiare macchina o casa, di rischiare, di sorridere e ha svuotato le culle. Io voglio riempire le culle e lasciare a casa a riposare chi ha lavorato per 41 anni". 
Condividi