SPETTACOLO

Finale della 64esima edizione del Festival

Sanremo. Vince Arisa con Controvento

Dietro di lei Raphael Gualazzi e the bloody beetroots e Renzo Rubino. A sorpresa fuori dal podio Renga dato per favorito. Ligabue, nella sua prima volta all'Ariston, infiamma il teatro. Maurizio Crozza fa pace con Sanremo con un monologo sull'Italia tra bellezza e decadenza. L'ospite internazionale Stromae, finto ubriaco, incanta con la sua Formidable

Condividi
di Laura Squillaci Sanremo Colpo di scena a Sanremo 2014. Tutti avevano scommesso sulla vittoria di Francesco Renga, primo nella classifica parziale, e invece vince Arisa. Richiamata sul palco per ritirare il premio e ricantare la sua canzone non si commuove: "Sono felicissima ma non vi meravigliate non mi scompongo".
Dietro di lei Raphael Gualazzi e the bloody beetroots, con Liberi o no, e terza Ora di Renzo Rubino. Gli Invisibili di Cristiano De André vince il premio della critica intitolato a Mia Martini mentre l'Unica dei Perturbazione si aggiudica il premio sala stampa Lucio Dalla. 

Rock all'Ariston con Ligabue
Nella serata conclusiva del Festival c'è stato di tutto. Luciano Ligabue, alla sua prima volta sul palco dell'Ariston, ha cantato un medley di successi: Certe notti, Il giorno di dolore che uno ha, Il sale della Terra, Mondovisione e Per sempre, dedicato ai genitori. Mezz'ora di rock puro con il teatro che si trasforma in un palazzetto dello sport. Mezz'ora di emozioni che anche il cantante emiliano ha sentito particolarmente. Prima di salire sul palco è rimasto per mezz'ora nel backstage, in silenzio, concentratissimo. Un Ligabue diverso da quello della prima serata quando ha cantato Creuza de Ma in omaggio a Fabrizio De André.

Crozza imita Renzi
Maurizio Crozza fa pace con Sanremo dopo i fischi dello scorso anno per una parodia di Berlusconi. Prima recita un monologo sull'Italia 'in bilico tra grande bellezza e disastro'. Poi su invito di Fabio Fazio calza il parrucchino, infila i dentoni sporgenti e si trasforma nel capo del governo: "Meno Pil e più Pilates, meno tute blu e più bluetooth, meno welfare e più Woolrich", le promesse di Crozza-Renzi. "Il primo decreto sarà far durare marzo due anni e mezzo, fare di marzo non il mese del fare, ma del durare".

Messaggio all'Europa
Un messaggio all'Europa e una canzone lirica indirizzata alla Merkel: "Noi italiani non vogliamo essere più la chiusa comica delle barzellette, perché siamo capaci di cose geniali, di altre discutibili, siamo in eterna oscillazione tra la grande bellezza e e l'enorme disastro", sottolinea mentre alle sue spalle appaiono le immagini sovrapposte della Torre di Pisa e del treno di Andora sospeso sulla scogliera. 

Critica Giovanardi, Grillo e Elkann
Poi le critiche alle idee conservatrici di Carlo Giovanardi, la citazione per Beppe Grillo ("Noi genovesi abbiamo ceduto la Corsica ai francesi. Poco dopo ci è nato Napoleone. Ma a Genova c'è già nato Beppe Grillo: ci mancava un altro pazzo mitomane che voleva dichiarare guerra all'Europa. Te lo immagini Waterloo in streaming?"). E soprattutto l'affondo contro John Elkann: "Ha sparato la ca...ata più grande dell'universo: i giovani non hanno lavoro perché gli piace stare a casa, ma i giovani stanno a casa perché non trovano lavoro, ma soprattutto perché non hanno ereditato la Fiat da tuo nonno come te".

Paura di essere contestato
E dire che sul palco non ci voleva salire. "C'ho paura - dice all'inizio, da dietro le quinte,
a Fazio che lo invita ad entrare -. Faccio un monologo fuori campo". Poi entra, protetto da uno scudo con la scritta "pace". Si rivolge al pubblico: "Volete insultarmi cinque minuti? Tanto ho lo scudo, ho già la macchina fuori con il motore acceso come nelle rapine. Qui mi sento a mio agio come la Kyenge che esce dalla torta al compleanno di Umberto Bossi".

Stromae finto ubriaco canta Formidable
All'Ariston anche il talento irriverente del giovane Stromae. Il 29enne rapper belga che in Francia è l'artista che ha venduto più copie nel 2013. Completo nero, camicia fuori dai pantaloni barcolla come un ubriaco. Ma è solo finzione. Canta Formidable, la storia di un uomo abbandonato dalla propria donna che si dà all'alcol. Un uomo ai margini della società. Che il mondo intorno rifiuta, non capisce.

La bellezza di Claudia Cardinale
Standing ovation per la bellezza intramontabile di Claudia Cardinale che ha raccontato alcuni aneddoti della sua carriera tra Luchino Visconti e Federico Fellini. La serata si è aperta con un matrimonio d'eccezione: Don Matteo, Terence Hill, ha unito in matrimonio Fabio Fazio e Luciana Littizzetto. 
Condividi