Original qstring:  | /dl/rainews/articoli/sardegna-incendi-rogo-6883f386-3609-4305-b32a-858ff069c33b.html | rainews/live/ | true
ITALIA

Emergenza incendi

Sardegna, ancora fiamme. Spento vasto rogo probabile opera di piromani ad Abbasanta

Continua a bruciare la Sardegna. La strada statale 131 che collega il nord e il sud dell'isola è stata chiusa al traffico all'altezza del chilometro 122, nel tratto di Oristano, direzione Cagliari, a causa della visibilità ridotta

Condividi
di Tiziana Di Giovannandrea E' stato spento l'incendio divampato nel pomeriggio a ridosso della statale 131 nel tratto di Oristano, ad Abbasanta. Si tratta della strada a scorrimento veloce che collega Cagliari a Sassari. Dopo lo spegnimento del vasto rogo la statale è stata quindi riaperta al traffico.

Probabile l'origine dolosa delle fiamme che hanno distrutto quattro ettari di sugherete, pascolo alberato e macchia bassa.

Le squadre a terra, con l'aiuto di due elicotteri regionali tra i quali il Super Puma nel giro di breve tempo hanno avuto ragione del fuoco, evitando un nuovo disastro ambientale ma l'emergenza incendi si è solo spostata.

Ad Abbasanta il rogo di vaste dimensioni è divampato nella tarda mattinata a ridosso della statale 131. La strada che collega il nord e il sud della Sardegna è stata chiusa al traffico all'altezza del chilometro 122, in direzione Cagliari, a causa del fumo che ha ridotto moltissimo la visibilità. Sul posto hanno operato gli agenti della Polstrada sul fronte viabilità mentre sull'incendio sono stati impegnati a terra la Protezione Civile e il Corpo Forestale mentre si sono alzati rapidamente in volo i due elicotteri della flotta regionale tra cui il Super Puma. L'incendio alla fine è stato domato quando stava per aggredire un distributore di benzina in località Losa.

Un altro rogo è divampato, poco dopo a Burgos, nel Sassarese. Sono entrati subito in azione tre mezzi aerei, tra i quali ancora il Super Puma, per lanciare bombe d'acqua sulla zona interessata.

Fiamme anche nel Nuorese a Torpè, in questo caso è stato richiesto l'intervento di un elicottero della flotta regionale.

In tutti i casi si sospetta l'origine dolosa di tutti gli incendi per questo sono entrati in azione gli uomini del Nucleo Investigativo della Forestale.

Anche ieri si è vissuta una domenica nera in Sardegna sul fronte incendi. Ci sono stati 5 roghi sull'isola, il più vasto è stato quello nelle campagne di Bono nel Sassarese. Tutti gli incendi sono stati alimentati dal vento di maestrale e dal gran caldo. 
Condividi