Original qstring:  | /dl/rainews/articoli/satya-nadella-roma-giornata-microsoft-innovazione-arte-disciplina-1da67a63-2598-4034-9558-2172c924643f.html | rainews/live/ | true
TECH

Evento a Roma con il Ceo Satya Nadella per la prima volta in Italia

​La giornata Microsoft: Innovazione è arte e disciplina

Future Decoded, il futuro decodificato, secondo il nuovo corso dell’azienda fondata da Bill Gates, sarà fatto di computer ovunque, di cloud e di connessione in mobilità. Satya Nadella prende a prestito lo slogan di HoloLens: "Se cambi il modo di vedere il mondo, cambia il mondo che vedi"
 

Satya Nadella a Roma (Ansa)
Condividi
di Celia GuimaraesRoma È in arrivo una nuova rivoluzione dell’informatica: che “sta avvenendo contemporaneamente nel cloud e nel mobile” e punta a portare le grandi quantità di dati disponibili sulla rete, i cosiddetti Big Data, a disposizione di tutti, dalle piccole aziende alle startup, fino ai singoli.

È lo scenario presentato dall’amministratore delegato della Microsoft, Satya Nadella, per la prima volta in Italia, a Roma, per inaugurare la conferenza Future Decoded dedicata alle nuove tecnologie. Una keynote di 40 minuti in cui Satya Nadella parla di cloud e di nuovi modelli di business, di cambiamento e di computer che ci circonderanno, che indosseremo con i nostri vestiti e i nostri accessori, che ci seguiranno grazie alla ‘nuvola’ e ai dispositivi che ci garantiscono già oggi di essere sempre connessi in mobilità.

"Cambia il mondo che vedi"
In chiusura, presenta il video promozionale di HoloLens, il dispositivo che trasforma la realtà virtuale in ologrammi, il cui slogan è “Se cambi il modo di vedere il mondo, cambia il mondo che vedi”. Nadella lo prende a prestito, questo slogan, e lo sfrutta come immagine della Microsoft del futuro nella quale l’accesso ai servizi prescinde dal dispositivo utilizzato. Per andare al di là della competizione tra sistemi operativi, brevetti e prodotti, Nadella punta deciso alla collaborazione.




Live e in streaming
Sviluppatori, studenti, startup, aziende partner, rappresentanti della pubblica amministrazione. Microsoft li ha voluti tutti presenti al suo evento Future Decoded, che si svolge in quattro città nel mondo, tra le quali la capitale italiana.

La capienza dell’Auditorium Parco della Musica non è bastata a contenere tutto il pubblico presente. “In migliaia si sono collegati allo streaming in diretta dell’incontro”, ha raccontato sul palco l’ad italiano Carlo Purassanta, streaming che ha proposto anche Rainews.it.

Arte e disciplina
L’Italia è nota per l’arte e la creatività, lo si è sentito ripetere anche questa volta. Ma Purassanta ha specificato: la creatività è una leva dell’innovazione ma richiede disciplina. “Abbiamo bisogno in Italia di crescita e anche di un po’ di coraggio”, ha sintetizzato l’ad di Microsoft. In questa intervista, Purassanta approfondisce il concetto di arte e disciplina e spiega perché le startup possono crescere se c'è gioco di squadra tra tutti gli attori in campo.



L'italiano al top di Intel
Tra i partner di Future decoded c'era anche Intel, azienda che progetta e sviluppa alla base dei dispositivi informatici di tutto il mondo (come il recente chip i7). Primo italiano a ricoprire questo ruolo, Maurizio Riva è Direttore clienti multinazionali di Intel EMEA e sviluppa in Europa, Medio Oriente ed Africa collaborazioni e sinergie tra Intel e i principali produttori internazionali di computing technology. Nell'intervista, Riva racconta perché la prima visita di Satya Nadella in Italia è così importante.


 

Startup: i casi virtuosi italiani
Durante la keynote, Satya Nadella ha concentrato il suo discorso sulle storie di tre team di giovani italiani  che, con il supporto di Microsoft, hanno proposto soluzioni innovative d’impatto reale per la società. Si tratta di BabyGoldrake, Melixa e HearthWatch.

Onde cerebrali per far giocare i piccoli pazienti
BabyGoldrake è rappresentato da un team di sedicenni del liceo Fermi di Padova, supportati da un esperto di tecnologia Microsof. Questo team ha creato una soluzione che attraverso un lettore di onde celebrali permette di azionare dei giocattoli o device comandabili da segnali elettrici, come ad esempio una pista per le macchinine, ma anche un robot. Il progetto “Brain waves play games” è stato testato in alcuni ospedali, riscontrando effetti positivi sui bambini ricoverati e permettendo anche a quelli con patologie più gravi di giocare.

Monitoraggio delle api felici
Melixa è una startup trentina che ha ideato e commercializza un sistema innovativo di monitoraggio per l’apicoltura, che sfrutta il cloud di Microsoft Azure per lo sviluppo e la produzione del sistema di elaborazione e memorizzazione dei dati, con l’obiettivo di offrire agli apicoltori e ai centri di ricerca un sistema per il controllo professionale dell'apiario in modo da garantire l'efficacia delle operazioni di cura delle api. Attraverso l’Internet of Things e l’elaborazione dei dati dell’arnia è infatti possibile monitorare il benessere delle api e l’equilibrio dell’ambiente in termini di biodiversità.

Forse al tuo cuore serve aiuto e non lo sai
HeartWatch è una startup nata dell’esperienza di un team di ventenni che hanno partecipato all’ultima edizione della competizione tecnologica globale Microsoft Imagine Cup e che hanno sviluppato l’applicazione HeartWatch, con la consulenza dei medici dell’Ospedale San Raffaele, ovvero un servizio in grado di rilevare aritmie cardiache tramite l'analisi del battito e di segnalare anomalie impreviste, analizzando i dati generati dall’interazione tra due device, come per esempio uno smartphone e un dispositivo indossabile. 
 
Condividi