Original qstring:  | /dl/rainews/articoli/scambio-accuse-curdi-turchia-su-cessate-il-fuoco-ea0dfa80-c6fc-4c46-88bb-2f9ff4dfe6cc.html | rainews/live/ | true
MONDO

Siria, scambio di accuse tra Ankara e curdi "violato il cessate il fuoco"

Condividi
Scambio di accuse reciproche tra Turchia e curdi dopo l’accordo di cessate il fuoco. I curdi siriani hanno accusato  la Turchia di violare l'accordo per il cessate il fuoco nel nord est  della Siria. Le Forze democratiche siriane dell'Sdf denunciano che le  forze di Ankara non hanno autorizzato l'apertura del corridoio per  l'evacuazione sicura dei civili e dei feriti nella città di confine di Ras-al-Ain.       

I curdi chiedono l'intervento del vice presidente Usa Mike Pence e del segretario di stato Mike Pompeo, che ieri hanno definito l'accordo con Ankara per una tregua di cinque giorni per consentire il ritiro dei  curdi dalla "zona sicura" perseguita dalla Turchia.        L'Sdf, sottolineano quindi che Pence e Pompeo sono quindi responsabili dell'attuazione dell'accordo. "Malgrado i continui contatti con gli  americani e le promesse che hanno fatto per risolvere questo problema, non ci sono stati progressi", si precisa.   
 
 
Anche la Turchia, da parte sua,  ha accusato le forze curde di avere violato la tregua annunciata giovedì nel nord della Siria, che implicava il ritiro dalla regione in cambio dell'arresto dell'offensiva turca. "Le forze armate turche rispettano pienamente l'accordo", negoziato giovedì con gli Stati Uniti, ha dichiarato il ministero della Difesa in una nota. "Nonostante ciò, i terroristi", come la Turchia qualifica le forze curde, "hanno condotto un totale di 14 attacchi nelle ultime 36 ore", ha aggiunto.
 
 
 
Intanto intensi raid aerei russi e governativi siriani sono in corso stamani nella Siria nord-occidentale, nella regione di Idlib fuori dal controllo del governo di Damasco.   Secondo l'Osservatorio nazionale per i diritti umani in Siria si registrano stamani due civili uccisi e una decina di feriti.
 
 
Condividi