Tutte le notizie di Rai News - ultime notizie in tempo reale - home page, logo rai news Torna su
MONDO

Indagini polizia su utenti WhatsApp

Scarcerato vicepresidente Facebook. Giudice brasiliano: "Arresto misura estrema"

I giudici in Brasile dispongono la liberazione del top manager di Facebook Diego Dzodan arrestato ieri

La prima pagina di globo.com
Condividi
San Paolo La giustizia brasiliana ha ordinato la scarcerazione del vice presidente per l'America Latina di Facebook, l'argentino Diego Dzodan, arrestato ieri per avere negato alla polizia informazioni su alcuni utenti di WhatsApp. Il giudice Ruy Pinheiro, ha reso noto il tribunale dello Stato di Sergipe (nord-est del Brasile), ha ritenuto che la detenzione del manager era una misura "estrema".

La polizia di San Paolo, in Brasile, aveva arrestato Dzodan con l'accusa di aver ignorato un ordine della magistratura relativo ad un'inchiesta su crimine organizzato e traffico di droga, che riguarda in particolare uno scambio di messaggi via WhatsApp. 

Misura sproporzionata
L'azienda Facebook aveva rilasciato una dichiarazione in cui si diceva delusa "dalla misura estrema e sproporzionata di avere un dirigente di Facebook scortato alla stazione di polizia a causa di un caso che riguarda WhatsApp, che opera separatamente da Facebook. Facebook è sempre stato e sarà sempre disponibile a rispondere alle domande che le autorità brasiliane vorranno fare".
Condividi