MONDO

Verso il voto

Attesa per il secondo duello televisivo tra Clinton e Trump

Si avvicina il secondo confronto faccia a faccia in televisione per Clinton e Trump: domenica 9 ottobre il nuovo duello. Il terzo ed ultimo sarà il 19.

Condividi
Domenica 9 ottobre, i due candidati alla presidenza, la democratica Hillary Clinton ed il repubblicano Donald Trump torneranno a sfidarsi in diretta tv dall'Università di St. Louis in Missouri.

Trump non userà scandali Bill
Donald Trump eviterà di evocare le infedeltà di Bill Clinton nel dibattito. Lo ha lasciato intendere lui stesso in questi ultimi giorni di campagna elettorale e lo ha confermato il suo campaign manager, Robby Mook, che si aspetta un Trump "molto più preparato e concentrato sulle sue proposte politiche" e non intenzionato ad usare"il tipo di attacchi personali e duri che ha minacciato".

Prosegue il racconto Rai
Nella notte tra domenica 9 e lunedì 10 ottobre RaiNews24 trasmetterà in diretta dalle 2.30 ora italiana il nuovo faccia a faccia tra Hillary Clinton e Donald Trump. A commentarlo da New York la corrispondente Giovanna Botteri e l'editorialista della Stampa Gianni Riotta.

Endorsements per i candidati
L'ultimo endorsement per Hillary viene da Caroline Rose Giuliani. La figlia dell'ex sindaco di New York, convinto sostenitore di Donald Trump, ha deciso di non seguire le scelte politiche del padre e ha dichiarato su Fb di appoggiare la candidata democratica alla presidenza.

L'ultima dichiarazione pubblica pro-Hillary era stata quella storica di "The Atlantic", rivista che nei suoi 159 anni di storia aveva appoggiato solo altri due candidati alla presidenza. Wikipedia ha una pagina dedicata a tutti i sì annunciato alla candidata democratica. Per Trump, la lista sullo stesso media è di gran lunga minore e per ora spicca l'endorsement del New York Post. 
 
Il secondo duello tv 
Il confronto avrà con un format diverso rispetto al primo. Il dibattito verrà gestito in forma di 'town hall', ovvero con la metà della domande poste direttamente dal pubblico presente selezionato tra elettori che non abbiano già 'vincolato' la loro preferenza, e l'altra metà dal moderatore e su una gamma di argomenti di interesse pubblico sulla base di indicazioni emerse tra l'altro dai social media. I candidati avranno due minuti per rispondere mentre il moderatore avrà a sua disposizione un minuto per intervenire sollecitando il dibattito.
 
Il primo dibattito tra i candidati alla presidenza degli Usa si era svolto il 27 settembre. Il terzo ed ultimo faccia a faccia è in programma il 19 ottobre presso l'Università di Nevada-Las Vegas: il format ricalcherà quello del primo dibattito.

Il 4 ottobre si è invece tenuto lo scontro tra i due candidati alla vicepresidenza, il repubblicano Mike Pence e il democratico Tim Keine.

Tutti i 'duelli' televisivi prevedono un unico moderatore e una durata di un’ora e mezzo (dalle 21 alle 22.30 ora di Washington) e non sono previste interruzioni pubblicitarie.
Condividi