Original qstring:  | /dl/rainews/articoli/serie-a-Genoa-Milan-Marassi-ac9cadaf-2efd-48fe-88c3-72eb4099fd76.html | rainews/live/ | true
SPORT

Genoa sprecone, Milan concreto. Padroni di casa puniti oltre misura

Genoa-Milan 0-2, i rossoneri scavalcano la Roma e sono quarti

I protagonisti sono Borini e Suso che risolvono il match. Borini segna al 72' ribadendo in gol un cross basso di Conti; all'83' arriva il 2-0 di Suso

Condividi
Nel posticipo della 20a giornata, il Milan espugna Marassi battendo 2-0 il Genoa e riconquistando il quarto posto in classifica. Prandelli opta per la difesa a cinque con Criscito e Lazovic esterni, ad accompagnare Kouamé Pandev, vista la squalifica di Piatek. A centrocampo, Miguel Veloso in regia con Rolon preferito a Romulo. Gattuso torna al 4-3-3 con Cutrone prima punta, Suso e Borini ai suoi lati, a centrocampo Paquetà, Bakayoko mediano e Calhanoglu mezzala sinistra. In difesa Abate e coppia centrale Musacchio-Zapata.

Ritmi non altissimi in inizio di partita, il vento freddo disturba il gioco. Al 13’ palla al limite per Biraschi che calcia a giro: palla poco alta sopra la traversa. Un minuto dopo Conti sostituisce l’infortunato Zapata. Al 23’ Pandev manca di poco l’aggancio in zona gol, al 27’ Bessa a tu per tu con Donnarumma spara sul portiere. Decisamente più Genoa che Milan. Al 32’ cross basso di Criscito, palla deviata a pochi passi dalla porta, ma Donnarumma blocca in due tempi. Al 37’ ci prova Kouamé. Il Milan si fa pericoloso al 44’, Paquetà parte in contropiede, calcia al volo una respinta di Romero e colpisce il palo destro. Poco prima pericolosa punizione di Calhanoglu.

Nella ripresa il Milan prova a spingere di più, ma Conti e Paquetà rischiano di fare la frittata lanciando a rete Lazovic che non riesce a concludere (53’). Ancora un’occasione rossoblù con una sventola di Criscito di poco alta (59’). Al 68’ doppia occasione per il Genoa: conclusione di Veloso deviata che Donnarumma respinge, sul tap in di Bessa ancora un grande intervento del  portiere rossonero. Poi un Genoa troppo sprecone viene punito da Borini che sfugge alla marcatura di Biraschi e buca Radu  (72’). Replica subito Veloso con una traversa. All’83’ contropiede Milan: Cutrone lancia Suso che raddoppia con un diagonale preciso. Finisce così, con un Milan cinico e un Genoa che paga le troppe occasioni sprecate.
Condividi