Original qstring:  | /dl/rainews/articoli/sole-24-ore-anomalie-nei-conti-e-vendite-false-10-indagati-anche-il-direttore-31a88010-2961-4a3f-87c7-eb5ea58cd9d3.html | rainews/live/ | (none)
ITALIA

L'inchiesta

Sole 24 ore, anomalie nei conti e vendite false: 10 indagati, anche il direttore

Al centro dell'indagine una presunta fittizia sottoscrizione di decine di migliaia di abbonamenti digitali. Assemblea redattori: sciopero a oltranza fino a dimissioni di Napoletano

Condividi
Il direttore del "Sole 24 ore", Giorgio Napoletano, l'ex presidente del gruppo, Benito Benedini, e l'ex amministratore delegato, Donatella Treu, sono indagati nell'inchiesta milanese sul gruppo che fa capo a Confindustria. L'accusa ipotizzata nei loro confronti dai pm Fabio De Pasquale e Gaetano Ruta è false comunicazioni sociali. Nel mirino dei magistrati milanesi ci sono i dati degli abbonamenti digitali del quotidiano. Altre sette persone sono invece accusate di appropriazione indebita. Da questa mattina sono in corso perquisizioni della Guardia di Finanza nella sede del quotidianoo che per oggi pomeriggio ha convocato un'assemblea straordinaria degli azionisti.

Sotto i riflettori della procura di Milano nell'ambito del fascicolo sul 'Sole 24 Ore' ci sarebbero più profili. il primo riguarda alcune migliaia di copie digitali multiple sospettate di essere 'fantasma'. Proprio l'impatto di quelle copie digitali sui conti del bilancio 2015 consente al momento agli inquirenti di ipotizzare il reato di false comunicazioni sociali. All'attenzione degli inquirenti, quindi, é finito il rapporto tra il gruppo editoriale e la società inglese Di Source Limited, che sarebbe incaricata di raccogliere e attivare abbonamenti digitali di copie in realtà inattive. Per quest'ultimo capitolo i magistrati milanesi ipotizzano il reato di appropriazione indebita contestato solo ad alcuni degli indagati.

Tra gli indagati figura anche Giuseppe Stefano Quintarelli, deputato, eletto in Scelta Civica e ora nel gruppo misto, indagato per appropriazione indebita in qualità di ex direttore dell'area digitale del quotidiano. Tra gli indagati, oltre al direttore Roberto Napoletano, all'ex presidente del gruppo Benito Benedini e all'ex ad Donatella Treu (questi tre accusati di false comunicazione sociali), figurano, in un altro filone e per il reato di appropriazione indebita di circa 3 milioni di euro, anche il fratello del deputato, l'imprenditore Giovanni Paolo Quintarelli, l'ex direttore finanziario del gruppo Massimo Arioli, l'ex direttore dell'area vendite Alberto Biella, il commercialista Stefano Poretti, e Filippo Beltramini, direttore di una società inglese controllata da 'Di Source', società anch'essa inglese che si occupava della vendita degli
abbonamenti digitali. Indagata anche una decima persona. 

Confindustria: piena fiducia nella magistratura, valuteremo azioni a tutela degli azionisti
In riferimento alle comunicazioni della Procura di Milano, Confindustria conferma "piena fiducia alla magistratura nella sua azione e ribadisce la necessità che venga fatta la più ampia chiarezza sui fatti passati relativi al Sole 24 Ore". Il Cda del Gruppo editoriale, si legge in una nota, "valuterà nella sua autonomia le azioni da prendere. Confindustria, nella sua qualità di azionista di maggioranza del Gruppo, valuterà tutte le azioni necessarie a tutela propria e degli altri azionisti". Nel decreto di perquisizione si legge che le vendite delle copie digitali del Sole 24 Ore sono state "enfatizzate" e sono "false". Secondo la Procura, ci sarebbe stato "uno scostamento tra la rappresentazione della realta' economica della societa' e la situazione effettiva" e "si e' veicolato un messaggio largamente positivo sull'andamento economico (vendite crescenti e ricavi correlativi in aumento), laddove le vendite sul digitale tanto enfatizzate erano false e una percentuale significativa delle quote cartacee andava dritta al macero".

Sciopero a oltranza quotidiano fino dimissioni Napoletano
L'assemblea dei redattori del quotiano 'il Sole 24 Ore', riunitasi dopo gli odierni sviluppi dell'indagine sul gruppo editoriale, ha proclamato uno sciopero ad oltranza fino a che il direttore Roberto Napoletano, oggi indagato insieme all'ex presidente Benito Benedeni e all'ex a.d. Tiziana Treu, non si dimetterà.

Napoletano: miei comportamenti lineari
Indagato nell'inchiesta sui conti del Gruppo Sole 24 ore, il direttore del quotidiano Roberto Napoletano esprime "piena, totale e assoluta fiducia nella magistratura inquirente". "Sono certo - dice Napoletano - di poter dimostrare in tutte le sedi la piena linearità dei miei comportamenti che è quella di una vita".
Condividi