Original qstring:  | /dl/rainews/articoli/spia-avvelenata-Sergei-Skripal-Donald-Trump-avvelenamento-Herbert-Raymond-McMaster-John-Bolton-dd5d164f-3490-4ab9-8de0-3cdf7755cb65.html | rainews/live/ | (none)
MONDO

Ex spia avvelenata

Caso Skripal. Trump pensa di espellere diplomatici russi

L'annuncio potrebbe arrivare lunedì prossimo. Secondo Bloomberg sta aspettando le mosse dei Paesi alleati europei 

Condividi
di Tiziana Di Giovannandrea Il presidente americano Donald Trump si sta preparando ad espellere numerosi diplomatici russi in risposta all'avvelenamento, con un agente nervino, dell'ex spia russa Sergei Skripal, avvenuta domenica 4 marzo a Salisbury. Stessa sorte per la figlia Yulia.

La notizia è trapelata da fonti bene informate che lo hanno riferito a Bloomberg: il presidente americano, a quanto pare, avrebbe accettato le raccomandazioni dei consiglieri, a seguito della  riunione del Consiglio di sicurezza nazionale 

Le stesse fonti hanno aggiunto che le espulsioni dovrebbero essere annunciate lunedì prossimo. E' stato sottolineato però che la decisione di Trump potrebbe non essere definitiva. Il presidente americano sarebbe pronto ad agire ma vuole essere sicuro che gli alleati europei prendano altrettanti provvedimenti contro la Russia prima di emettere l'editto contro i diplomatici.

I consiglieri hanno messo a punto le loro raccomandazioni per una risposta americana all'attacco nel Regno Unito nel corso della riunione del Consiglio di sicurezza nazionale di mercoledì scorso e le hanno presentate, poi, a Trump.

Secondo le fonti raccolte da Bloomberg, Trump ha discusso della questione con l'ambasciatore americano in Russia, Jon Huntsman, il segretario al Tesoro, Steven Mnuchin, il segretario al Commercio, Wilbur Ross, il ministro della Giustizia, Jeff Sessions, il segretario alla Difesa, James Mattis, il direttore dell'intelligence nazionale, Dan Coats, con il consigliere per la sicurezza nazionale uscente, Herbert Raymond McMaster (sostituito da poche ore dall'ex ambasciatore Usa all'Onu ed analista di Fox News, John R. Bolton) ed altri. 

Intanto l'Unione Europea ha richiamato il suo ambasciatore a Mosca ed è intenzionata ad esprimere una linea dura nei confronti della Russia mentre già cinque Paesi europei, Francia, Polonia, Estonia, Lettonia e Lituania, sono pronti alle espulsioni di diplomatici russi. 
Condividi