Original qstring: refresh_ce | /dl/rainews/articoli/tajani-governo-non-cambi-manovra-fara-guerra-cittadini-e79c6372-889b-45e8-9c44-190cb9452ac0.html | rainews/live/ | (none)
POLITICA

Tajani: "Il governo cambi la manovra o si farà guerra ai cittadini"

"Sarebbe più prudente lavorare per ottenere dei buoni risultati. Credo sia giusto modificare questa manovra per avere più crescita, meno pressione fiscale, più aiuti alle imprese e più aiuti per realizzare infrastrutture, altrimenti la guerra invece che farla a Bruxelles la si farà ai cittadini italiani"

Condividi
"Non si risolvono i problemi con le dichiarazioni di guerra a destra e a manca, anche perché l'ultima dichiarazione di guerra dell'Italia non ha portato molta fortuna ai cittadini". Così il presidente del Pe Antonio Tajani sulla manovra.

"Sarebbe più prudente lavorare per ottenere dei buoni risultati - aggiunge -. Credo sia giusto modificare questa manovra per avere più crescita, meno pressione fiscale, più aiuti alle imprese e più aiuti per realizzare infrastrutture, altrimenti la guerra invece che farla a Bruxelles la si farà ai cittadini italiani".  

"Tocca alla Commissione valutare e decidere e all'Italia rispondere - ha sottolineato Tajani -. Io dico che questa manovra non va nella giusta direzione perché non creerà nuovi posti di lavoro, anzi purtroppo in Italia sta aumentando la disoccupazione, con il decreto Di Maio abbiamo perso già migliaia e migliaia di posti di lavoro. C'è soltanto il reddito di cittadinanza che finirà nelle tasche di rom, di cittadini stranieri, comunitari ed extracomunitari e non certamente in quelle di molti cittadini italiani, questo non va".

Tajani ha poi aggiunto che "già abbiamo perso dal giorno delle elezioni ad oggi più o meno 304-305 miliardi che sono andati in fumo,  come se ogni cittadino italiano, bambini e neonati compresi, avessero perso oltre 3mila euro ciascuno. Questo non è un buon risultato".
Condividi