Original qstring:  | /dl/rainews/articoli/terremoto-magnitudo-5-punto-4-centro-italia-ore-10-e-25-avvertita-roma-52e4eb0c-53b7-4495-ac05-1c2b810b24c8.html | rainews/live/ | true
ITALIA

Curcio a Rainews24: In corso verifiche sul territorio

Torna la paura del terremoto nel centro Italia con forti scosse nelle zone colpite il 24 agosto

Almeno tre forti scosse di terremoto, la prima di 5.3 alle 10:25 a 3 km da Montereale, la seconda alle ore 11:14 di magnitudo 5.4, la terza alle 11:25

Condividi
Una forte scossa di terremoto di 5.4 gradi della scala Richter è stata avvertita intorno alle 10.25 nel centro Italia. La scossa è stata sentita nel Lazio, in Abruzzo e nelle Marche ed è stata avvertita anche a Roma.

Poco meno di un'ora e una seconda scossa più forte scuote tutto il centro Italia di 5.4 di magnitudo. Una terza scossa è stata registrata alle 11:26.

"L'epicentro è nella zona del terremoto del 24 agosto", ha detto Fabrizio Curcio, capo della Protezione civile a Rainews24 parlando del primo terremoto. Questi territori attualmente sono in estreme condizioni meteo a causa del gelo e delle forti nevicate che hanno colpito specialmente il versante adriatico del Paese.

 
A Roma evacuata la metropolitana
Alcune stazioni della metro di Roma sono state evacuate a scopo precauzionale dopo le scosse di terremoto avvertite anche a Roma. La precauzione riguarda sia la linea A che la linea B.

Epicentro a 3 chilometri da Montereale
Secondo l'ingv la scossa delle 10:25 è avvenuta a circa 30 chilometri a sud ovest di Ascoli Piceno e 110 km a nord di Roma. Il sisma è avvenuto a 10 km di profondità e ha avuto una magnitudo di 5.3 gradi Richter con epicentro a 3 chilometri da Montereale (L'Aquila) a 4 da Capitignano, e distante nove chilometri da Campotosto ed Amatrice.

Amatrice, piccoli crolli, verifiche in zona
Nelle zone terremotate, nei comuni di Amatrice e Accumoli, si sono verificati alcuni crolli, come nel caso di un cornicione della Scuola Alberghiera di Amatrice che ha ceduto in seguito alla scossa. I Vigili del Fuoco stanno compiendo ulteriori verifiche ad Amatrice e Accumoli, rese complesse dalla presenza di molta neve. 

Scuole evacuate a Rieti
Gli studenti di diverse scuole di Rieti sono stati fatti uscite precauzionalmente, come previsto dai piani di sicurezza, in seguito alla scossa di magnitudo 5.3 registrata alle 10.25 di questa mattina. Gli edifici scolastici sono stati così evacuati a seguito della scossa. Anche nella capitale sono usciti dalle classi gli studenti in alcune scuole a seguito della scossa. In alcuni istituti sono andati in cortile.

Treni fermi in Abruzzo
Dopo la scossa di terremoto, Ferrovie dello Stato ha deciso lo stop dei treni, per verifiche, sulle tratte ferroviarie Terni-Rieti-L'Aquila-Sulmona (fino alle 17) e Sulmona-Avezzano (fino alle 19). Si stanno organizzando corse per autobus sostitutivi a L'Aquila, dipendenti di molte aziende sono usciti temporaneamente, come previsto in questi casi, per consentire primi controlli. Per la neve che sta cadendo dalla notte, molti cittadini hanno preferito invece non lasciare le loro case. Gente in strada a Teramo.
 
Autostrada Roma-L'Aquila
Tutte le le stazioni dell'A24 sono state chiuse per verificare la presenza di eventuali danni causati dalla scossa di terremoto appena verificata. Lo fa sapere Strada dei parchi.

Il tweet dell'INGV per la prima scossa delle 10:25

 
Condividi