Original qstring: refresh_ce | /dl/rainews/articoli/terrore-bus-investigatori-caccia-video-sy-autista-9c296aa2-b453-4bf3-92a8-f6dd64604a23.html | rainews/live/ | true
ITALIA

San Donato Milanese

Terrore sul bus, investigatori a caccia del video di Sy

Nel filmato l'uomo spiegava le ragioni del suo 'gesto eclatante' contro le politiche migratorie italiane

Ouesseynou Sy (Ansa)
Condividi
Investigatori e inquirenti che indagando sul caso di  Ouesseynou Sy, l'autista che ha sequestrato e incendiato il bus con 51 ragazzi ed è stato arrestato ieri, stanno cercando di acquisire il video-manifesto postato dall'uomo sul suo canale privato di una piattaforma web e inviato ai suoi conoscenti in Italia e in Senegal.

Nel filmato l'uomo spiegava le ragioni del suo 'gesto eclatante' contro le politiche migratorie italiane. Del video aveva parlato lo stesso Sy nel corso dell'interrogatorio davanti ai pm ieri sera.

Perquisizioni in casa e in auto Sy
I carabinieri del Ros hanno effettuato ieri perquisizioni nella casa e nell'auto di Ousseynou Sy. Nell'auto i militari avrebbero trovato una tanica e delle borse. I controlli sono stati eseguiti insieme ai colleghi del nucleo investigativo di Crema, dove Sy è residente.

Secondo alcune indiscrezioni, l'autista - separato da una donna italiana - nei giorni scorsi avrebbe ordinato via internet, tramite un collega, un taeser, dicendo di doverlo regalare alla nuova compagna.

Tutti questi elementi confermano la "premeditazione del gesto", che è stata data per certa anche dal procuratore capo di Milano, Francesco Greco, e dal numero uno del pool antiterrorismo, il pm Alberto Nobili.

Sy inoltre, durante il suo folle gesto, brandiva due accendini e un coltello. Alcuni bambini hanno anche visto il calcio di una pistola spuntare dalla sua cintola, ma le armi non sono state trovate.
Condividi