Original qstring:  | /dl/rainews/articoli/tetti-parigi-forse-patrimonio-unesco-5f6c2c0c-8766-4e7e-924e-d95acea210b3.html | rainews/live/ | true
CULTURA

Il caso

Hanno il colore del cielo e sono così romantici: i tetti di Parigi forse patrimonio dell'Unesco

Delphine Bürkli, sindaco del nono arrondissement, ha promesso di portare i tetti della ville lumière nella prestigiosa lista dell'Unesco. La proposta sarà esaminata nel mese di ottobre

Parigi
Condividi
di Carlotta Macerollo Sono uno dei simboli di Parigi, così romantici quando si confondono con il cielo grigio della capitale francese. Ti perdi a guardarli, a sfogliarne con gli occhi i colori e ti domandi cosa possa accadere sotto di loro. Dove grandi poeti, intellettuali, fotografi hanno ideato capolavori: Paul Cézanne ha dipinto il suo "Les toits de Paris" nel 1881, il regista Henri Verneuil ha girato il suo "Peur sur la ville" o, ancora, la Parigi del 1830 fa da protagonista a La Bohème di Giacomo Puccini.



I tetti e la proposta del sindaco Delphine Bürkli
Adesso i tetti di Parigi potrebbero diventare patrimonio dell'umanità dell'Unesco. La proposta arriva dal sindaco del nono arrondissement, Delphine Bürkli. Il progetto sarà esaminato ad ottobre dalla giunta comunale di Parigi e, se la maggioranza dei voti sarà a favore, si procederà a una candidatura formale. Nel 1991 l'Unesco aveva dichiarato i tratti spesso pedonalizzati lungo la Senna (chiamati in francese i "quae") come patrimonio dell'umanità per la loro monumentale bellezza.
Condividi