Original qstring: print | /dl/rainews/articoli/turchia-liberato-attivista-toscano-castellotti-f35d3bab-448d-44fa-811d-ea34f4ee2f6c.html | rainews/live/ | (none)
Rai News
MONDO

"Non c'è espulsione"

Turchia: liberato attivista toscano Castellotti

La notizia è stata diffusa da una amica che spiega: "Stiamo organizzando il viaggio di ritorno con il consolato. Stiamo preparando i biglietti. Fisicamente dovrebbe partire oggi o al massimo domani". L'attivista italiano era stato fermato il 4 ottobre scorso dopo una retata.

E' stato liberato Gianfranco Castellotti, il veterinario massese di 53 anni in stato di fermo da una settimana in Turchia: a confermarlo Maria Grazia Vanelli, amica di Castellotti e suo contatto con l'Italia. "E' stato liberato oggi. Non ci sono stati provvedimenti di espulsione - dichiara Vanelli -, lascerà la Turchia da uomo libero. Stiamo organizzando il viaggio di ritorno con il consolato. Stiamo preparando i biglietti. Fisicamente dovrebbe partire oggi o al massimo domani".

Castellotti era stato fermato dalla polizia giovedì 4 ottobre, a Istanbul, dove si trovava da qualche giorno come osservatore. L'uomo, come riportato dai media, si trovava nel centro culturale Idil, frequentato da musicisti, artisti e attivisti, quando gli agenti hanno fatto una retata portando via una decina di persone. Castellotti è nato in Francia e lavora a Massa come veterinario. Militante di sinistra dell'Anti-imperialist Front Italia, era a Istanbul per seguire il processo a carico dei 'Grup Yorum': un gruppo musicale turco accusato di terrorismo per aver inneggiato troppe volte la libertà contro il governo.