Original qstring:  | /dl/rainews/articoli/usa-2020-un-anno-dal-voto-corsa-a-quattro-per-i-Dem-4f934895-e11e-49ac-ba5e-47510c4052be.html | rainews/live/ | true
MONDO

Conto alla rovescia per le presidenziali

​Usa 2020: un anno dal voto, corsa a quattro per i Dem

La scelta tra Joe Biden, Elizabeth Warren, Bernie Sanders e Pete Buttigieg

Condividi
Tra un anno esatto, nel Super Tuesday del 3 novembre 2020, gli americani eleggeranno il presidente degli Stati Uniti per il mandato fino al gennaio 2025 e il quadro degli sfidanti comincia a delinearsi. Mentre Donald Trump, al momento, è quasi certo di non avere sfidanti interni al punto che i repubblicani non hanno neanche fissato ipotetiche date per le primarie di partito, tra i democratici la corsa è destinata a ridursi a quattro candidati, dopo i ventidue in estate: Joe Biden, Elizabeth Warren, Bernie Sanders e Pete Buttigieg.

A cento giorni dalle primarie in Iowa, che apriranno la sfida reale dei voti, Beto O'Rourke ha annunciato venerdì il suo ritiro, Kamala Harris resiste ma è in discesa da due mesi. In attesa del quinto duello televisivo, previsto il 20 novembre in Georgia, alcuni sondaggi confermano l'ascesa della senatrice Warren e il rallentamento di Biden, frenato dal caso Ucraina con l'ombra del conflitto d'interessi con il figlio Hunter, ex manager di un'azienda ucraina del gas finita sotto inchiesta e poi uscita quando il padre era vice presidente degli Stati Uniti e si occupava di Ucraina. E' nella rilevazione New York Times/Siena College, pubblicata venerdì, proprio sul voto in Iowa Warren balza in testa col 22%, seguita da Bernie Sanders al 19% e da Pete Buttigieg al 18%; solo quarto l'ex vice presidente col 17% dei consensi. Un ultimo sondaggio, di Washington Post/Abc, ma sulle intenzioni di voto degli elettori dem a livello nazionale, vede invece in testa Biden con il 28%, seguito da Warren con il 23. Terzo Sanders, al 17%, quarto Buttigieg con il 9.

Tutti gli altri candidati si attestano comunque intorno al 2% e sembrano, almeno momentaneamente, fuori dai giochi. Mentre Warren e Buttigieg crescono, Sanders paga l'infarto avuto di recente. Nello stesso sondaggio, il 45% degli intervistati ritiene che Sanders non sia nelle condizioni di salute ideali per fare il presidente.
Condividi