Original qstring:  | /dl/rainews/articoli/usa-sparatoria-in-sede-giornale-maryland-ci-sono-vittime-fermato-un-sospetto-2600ad97-fc73-4d16-8024-8e3e1d4aafab.html | rainews/live/ | (none)
MONDO

Polizia in sedi giornali New York

Usa, sparatoria in sede giornale nel Maryland: almeno 5 morti, fermato un sospetto

"Sappiamo di cinque morti, ci sono molte altre persone gravemente ferite e avremo maggiori informazioni per voi nel prossimo briefing", ha detto ai giornalisti il capo della polizia di Anne Arundel, Bill Krampf. Steve Schuhn, dirigente della contea, ha aggiunto: "Il sospettato viene interrogato dai detective". Il cordoglio del Presidente Trump

Condividi
Ci sarebbero almeno 5 morti e diversi feriti nella sparatoria avvenuta nella redazione del Capital Gazette ad Annapolis, in Maryland. Lo afferma la Cbs. L'emittente Foxnews - citando informazioni diffuse dall'ufficio dello sceriffo - riporta che una persona è stata fermata, ma non è esclusa la presenza di altre persone armate nell'area. 

Capo della Polizia: molti i feriti gravi. Sospettato sotto interrogatorio
"Sappiamo di cinque morti, ci sono molte altre persone gravemente ferite e avremo maggiori informazioni per voi nel prossimo briefing", ha detto ai giornalisti il capo della polizia di Anne Arundel, Bill Krampf. Steve Schuhn, dirigente della contea, ha aggiunto: "Il sospettato viene interrogato dai detective".




Testimone: una sola persona ha aperto il fuoco
Una sola persona armata ha aperto il fuoco colpendo diverse persone, alcune sono morte". Phil Davis, giornalista del Capital Gazette, con una serie di tweet ricostruisce la sparatoria avvenuta nella redazione del giornale ad Annapolis, in Maryland. "L'uomo armato ha sparato attraverso la porta a vetri e ha aperto il fuoco su numerose persone. Non posso dire dire molto altro, non voglio fare riferimento esplicito a nessun morto ma è una situazione terribile. Non c'è niente di più spaventoso che ascoltare quando diverse persone vengono colpite, mentre tu ti trovi sotto ad un tavolo e senti che l'arma viene ricaricata", scrive Davis.




Polizia in sedi giornali New York. Portavoce: misura precauzionale
Il dipartimento di polizia di New York ha dispiegato i suoi agenti negli edifici che ospitano le principali testate giornalistiche della città dopo la sparatoria di Annapolis. Lo ha confermato un portavoce della polizia di New York precisando che si tratta di una misura precauzionale. La Cnn ha riferito che l'attentatore di Annapolis, tratto in arresto, indossava qualcosa che potrebbe essere stato esplosivo. Su Twitter sono rimbalzate le immagini della polizia davanti agli studi della Abc nella Grande Mela o del New York Times.

Trump: le mie preghiere e pensieri sono con vittime e loro famiglie
Cordoglio per le vittime della sparatoria al quotidiano di Annapolis Capital Gazzette è stato espresso dal presidente americano Donald Trump su Twitter. "Prima di partire dal Wisconsin, sono stato informato sulla fucilazione alla Capital Gazzette di Annapolis, Maryland. I miei pensieri e le mie preghiere sono con le vittime e le loro famiglie. Grazie a tutti i primi soccorritori che sono attualmente sulla scena". 


Condividi