Original qstring:  | /dl/rainews/articoli/valentino-libro-vince-il-premio-mondiale-per-la-miglior-pizza-napoletana-al-pizza-village-di-napoli-0d54e7d0-ad0b-4b9a-ace5-4d6a1d38f794.html | rainews/live/ | (none)
FOOD

Per il secondo anno consecutivo il trofeo è stato vinto da un napoletano

Il campione mondiale della pizza è il napoletano Valentino Libro

Per 28enne, mani in pasta da una vita, si avvera finalmente un sogno: è stato giudicato il migliore pizzaiolo del mondo. La sua margherita non ha rivali

Condividi
Sognava di vincere questo premio da quando ha iniziato a fare il pizzaiolo, a 13 anni. Valentino Libro, nato a Marano in provincia di Napoli, è il nuovo campione del trofeo Caputo, riconoscimento internazionale per chi impasta pizza per professione. Nella pizzeria dove lavora, a Quarto, i clienti potranno essere sicuri di mangiare la migliore pizza margherita del mondo.

Torna in Campania
Il premio, per anni finito in mani straniere, torna ad essere assegnato ad un campano: la "maledizione" è stata rotta l'anno scorso, quando il titolo era stato conquistato dal pizzaiolo Davide Civitiello.

Oriente sul podio
La nipponica Mayo Ota ha vinto per aver sfornato la migliore pizza non margherita. Il taiwanese Paul Muang ha vinto il Trofeo delle Nazioni: per la finale di questa competizione sono arrivati a Napoli pizzaioli da Portogallo,  Brasile, Giappone, Israele, Taiwan e Dubai. 

Anche il portafogli vuole la sua parte
Il trofeo è stato assegnato in occasione del Pizza Village, la kermesse che fino al 7 settembre vedrà oltre 50 stand sul lungomare Caracciolo di Napoli: è stata l'occasione per un'altra gara, quella ufficiosa sui prezzi. La pizza più cara del mondo si mangia a Reykjavik, capitale dell'Islanda: bisogna pagare circa 17,50 euro. In Francia si spende in media 14 euro, mentre a Dubai se la cavano con 10 euro.
 
Condividi