Original qstring:  | /dl/rainews/articoli/varese-saronno-morti-in-corsia-cazzaniga-condannato-a-ergastolo-500ba2aa-b30d-4d6e-8168-09083df778c4.html | rainews/live/ | true
ITALIA

Saronno

Morti in corsia: Cazzaniga condannato all'ergastolo

E' stato ritenuto colpevole di omicidio volontario nei confronti di 12 persone

Condividi
Leonardo Cazzaniga, ex viceprimario del Pronto Soccorso di Saronno (Varese), è stato condannato all'ergastolo per 12 omicidi. Lo ha deciso la Corte d'Assise del Tribunale di Busto Arsizio al termine di sette ore di Camera di Consiglio.

Leonardo Cazzaniga è stato ritenuto colpevole di omicidio volontario nei confronti di 12 persone, dieci pazienti in corsia e madre e suocero di Laura Taroni, l'infermiera sua ex amante. La Corte d'Assise di Busto Arsizio (Varese) lo ha assolto dall'accusa di omicidio della suocera, Maria Rita Clerici, e di due pazienti del Pronto Soccorso di Saronno. Per un terzo decesso era stata la stessa accusa a chiederne l'assoluzione durante la requisitoria finale.

Le altre condanne
La Corte d'Assise ha anche condannato a 2 anni e 6 mesi per favoreggiamento quattro dei cinque medici della commissione medica dell'ospedale di Saronno, chiamata a valutare l'operato di Cazzaniga su segnalazione di due infermieri.

Il legale
"Leonardo Cazzaniga è provato come lo siamo noi, l'ergastolo con isolamento è difficile da digerire. Le sentenze vanno rispettate ma certamente non ci troveremo d'accordo quando leggeremo le motivazioni e ricorreremo in Appello". Lo ha dichiarato l'avvocato Ennio Buffoli, difensore di Cazzaniga, pochi minuti dopo la condanna.

I familiari delle vittime
"Non sono sollevata, la condanna non può lenire il nostro dolore, il modo in cui questi eventi ci hanno travolto, soprattutto i miei nipoti". Lo ha detto Gabriella Guerra, sorella di Massimo Guerra, una delle persone morte, al termine della lettura della sentenza di condanna all'ergastolo a carico di Cazzaniga.
Condividi