Original qstring: refresh_ce | /dl/rainews/articoli/venerdi-nero-per-wind-rete-in-tilt-per-ore-40004ee8-5b79-4555-a8f8-a951324717cb.html | rainews/live/ | true
ITALIA

Utenti in rivolta

Venerdì nero per Wind, rete in tilt per ore

Alla rete mobile dell'operatore sono abbonati 22,3 milioni di clienti, pari a circa il 25% del mercato. 

Condividi

Blackout in tutta la Penisola per la rete telefonica di Wind Infostrada, fuori uso anche la posta elettronica di Libero. Alla rete mobile dell'operatore sono abbonati 22,3 milioni di clienti, pari a circa il 25% del mercato.

In tilt il call center dell'azienda e la "furia" di chi si e' trovato all'improvviso senza connessione si è abbattuta su social e blog. L'azienda, poco prima dell'ora di pranzo, si è scusata via twitter: "Riscontriamo difficoltà di accesso ad Internet da fisso e da mobile. Stiamo lavorando per risolvere il problema. Ci scusiamo per il disagio". Mentre a metà pomeriggio ha fatto sapere che "l'anomalia riscontrata sulla rete fissa e mobile" era "in via di risoluzione definitiva" e che "permangono alcune difficoltà, che l'azienda sta completamente risolvendo, solo in isolate aree geografiche". 

I disagi causati agli utenti fino al pomeriggio sono stati tali da giustificare anche un intervento in sede istituzionale. Il Pd con Lorenza Bonaccorsi ha chiesto l'intervento dell'Antitrust per avere "spiegazioni per il pesante blackout che ha colpito la rete internet e della telefonia fissa e mobile". Scatenate le associazioni dei consumatori, con il Codacons che ha chiesto di "predisporre indennizzi automatici" in favore dei clienti, e per chi ha un account di posta elettronica con Libero. "Se non verranno accolte le nostre richieste, sarà inevitabile un'azione collettiva contro Wind Infostrada,

Condividi