Original qstring:  | /dl/rainews/articoli/violentata-violenza-stupro-parma-e098300b-8957-49c6-8772-b79df2624bdc.html | rainews/live/ | true
ITALIA

I ragazzi presenti non sono intervenuti

Parma, violentata in classe davanti a due compagni

La denuncia: "Mi ha stretto le mani intorno al collo spingendomi verso il muro"

Condividi
Immobilizzata e violentata in classe. Una studentessa di 18 anni dell’Istituto Bodoni di Parma ha denunciato un compagno di scuola per violenza sessuale. Secondo la ricostruzione fatta dalla ragazza, prima alla preside dell’istituto superiore e poi ai carabinieri, il ragazzo 19enne le avrebbe tolto prima il cellulare e, alla presenza di altri due ragazzi, l’avrebbe spinta in un'aula in quel momento deserta.

L’avrebbe palpeggiata e anche provato a baciarla. Secondo la Gazzetta di Parma l’episodio si sarebbe consumato lunedì mattina intorno alle dodici in un’aula dell’istituto. I due compagni presenti avrebbero assistito alla scena senza intervenire. La ragazza ha sopportato le sevizie del giovane per una ventina di minuti. “Mi ha preso il cellulare e non voleva ridarmelo, io l’ho inseguito e ho cercato di riprenderlo – ha denunciato la vittima – a quel punto mi ha stretto le mani intorno al collo spingendomi verso il muro. Mi ha messo le mani su tutte le parti del corpo, io provavo a spingerlo via e a dirgli di fermarsi”.

Il ragazzo ad un certo punto si è fermato e l’ha liberata andandosene. La 18enne sarebbe invece corsa dalla preside per denunciare l’episodio. Il presunto responsabile è un ragazzo di un anno più grande che non frequenta la stessa classe della 18enne. I carabinieri stanno conducendo indagini e ascoltando in queste ore alcuni giovani testimoni per vagliare il racconto della ragazza.
Condividi