MOTORI

Volvo annuncia la svolta: dal 2019 solo auto elettriche o ibride

Il Ceo Volvo, Hakan Samuelsson (Ansa)
Condividi
Tutti i modelli Volvo lanciati dal 2019 in poi saranno elettrici o ibridi. Lo ha annunciato oggi la compagnia, che diventerà così la prima grande casa automobilistica a fissare una data oltre la quale eliminerà del tutto i motori a combustione. La società con sede in Svezia continuerà a produrre modelli tradizionali per altri due anni, per poi abbandonare la tecnologia adottata dai produttori di tutto il mondo per oltre un secolo. La svolta per adeguarsi ai cambiamenti di un mercato in cui i competitor che producono veicoli elettrici, come Tesla, si fanno ogni giorno più minacciosi.

"Questo annuncio segna la fine dell'automobile con motore esclusivamente a combustione", ha dichiarato il Ceo di Volvo Cars, Hakan Samuelsson. La compagnia controllata dal gruppo cinese Zhejiang Geely Holding Group ha fatto sapere che lancerà cinque nuovi modelli elettrici tra il 2019 e il 2021: tre con il marchio Volvo e due con il marchio Polestar. "Ciò significa anche che non saremo in grado di sviluppare nuove generazioni di motori a combustione", ha spiegato Samuelsson. Il primo modello completamente elettrico di Volvo sarà realizzato in Cina e messo in vendita in tutto il mondo nel 2019. Volvo ha investito in modo massiccio su nuovi modelli e impianti dopo il passaggio da Ford a Geely nel 2010, creando una nicchia in un mercato di auto premium dominato da rivali come Mercedes-Benz e Bmw. Parte della strategia di Volvo è stata anche quella di adottare nuove tecnologie che consentono ai veicoli elettrici alte prestazioni. Volvo non è però l'unico produttore storico ad aver accelerato lo sviluppo di auto elettriche: Bmw prevede di presentare una versione elettrica della Serie 3 a settembre per rispondere alla sfida lanciata da Tesla.
Condividi