Salute

Giornata nazionale della salute della donna, varato il manifesto per una medicina di genere

Per la prima volta una Giornata nazionale dedicata alla salute della donna, proprio il 22 aprile, nel giorno della nascita del premio Nobel  Rita Levi Montalcini. Una iniziativa promossa dal Ministero della Salute e dalla fondazione Atena Onlus. A Roma si sono confrontati esperti, medici, istituzioni e rappresentanti della società civile. 

'Manifesto per la Salute Femminile': così si chiama il documento che ha varato con una firma il ministro della Salute Beatrice Lorenzin. "Una società moderna, evoluta ed equa è consapevole del ruolo protagonista della donna nel contesto sociale, nel lavoro, nella cultura e nella sua capacità di accoglienza del bisogno", si legge nell'incipit del manifesto che è "la base su cui costruire le iniziative dei prossimi 5 anni" per la salute della donna "con il contributo di tutte le forze del servizio sanitario nazionale, delle altre istituzioni, degli stakeholders del mondo produttivo, del terzo settore e del rappresentanza del mondo femminile e della società attiva in generale".  

Il documento contiene dieci direttrici per la salute della donna: si va dalla tutela e la promozione della salute sessuale e riproduttiva all'alimentazione, "sana e nutriente", in particolare durante la gravidanza, all'accesso a efficienti strumenti per la prevenzione dei tumori femminili, anche attraverso la promozione degli screening di provata efficacia", fino alla salute mentale della donna, alla prevenzione, l'individuazione e il contrasto della violenza sulle donne, e alle strategie per favorire l'invecchiamento sano ed attivo dell'universo femminile. "Il ministero - è scritto in conclusione - si impegna per ciascuna delle linee direttrici elencate ad avviare una serie di iniziative a partire da quelle suggerite dai tavoli tecnici riunitisi a Roma in occasione della prima Giornata nazionale per la salute della donna". 

Il servizio di Valeria Pannuti  
Informativa breve

Il sito Rai utilizza cookie tecnici o assimiliati e cookie di profilazione di terze parti in forma aggregata, per rendere più agevole la navigazione, garantire la fruizione dei servizi e se vuoi saperne di più o negare il consenso a tutti o ad alcuni cookie clicca qui - Chiudendo questo banner, scorrendo questa pagina o cliccando qualunque suo elemento acconsenti all'uso dei cookie.