Giustizia. Berlusconi assolto nel processo Medusa

Silvio Berlusconi è stato assolto per non avere commesso il fatto nel processo d'appello per la vicenda Medusa. In primo grado aveva avuto un anno e quattro mesi di reclusione, pena condonata.

Vota:

Votata: 1volte, Media voti: 5

Archivio RaiNews24, 09 Febbraio 2000

Il leader del Polo Silvio Berlusconi

Milano, 9 Febbraio
Silvio Berlusconi è stato assolto per non avere commesso il fatto nel processo d'appello per la vicenda dell'acquisto della casa cinematografica Medusa. Il leader del Polo era accusato di falso in bilancio: in primo grado aveva avuto un anno e quattro mesi di reclusione, pena condonata.

La sentenza è stata emessa dopo un' ora e mezza di camera di consiglio. Quando il presidente Giuseppe Patrone ha letto il dispositivo in aula non c'era nemmeno l'avvocato Ennio Amodio, difensore di Berlusconi, che è entrato alle ultime battute.

Con il leader di Forza Italia e con la stessa formula è stato prosciolto anche Adriano Galliani. Confermata la condanna di Carlo Bernasconi, malgrado la corte abbia escluso la sussistenza di una aggravante contestata: quella del numero delle persone. Confermate poi le assoluzioni, disposte in primo grado, per Livio Gironi e Giancarlo Foscale.

Il rappresentante della procura generale si è riservato di valutare l'eventualità di ricorrere alla Corte di Cassazione non appena avrà letto le motivazioni che saranno depositate entro 60 giorni.